Didattica a distanza, il registro va firmato oppure no? Il Ministero chiarisca. Lettera

ex

inviata da Mario Bocola – Nonostante le scuole abbiano sospeso le lezioni e sia stata implementata la didattica a distanza, il docente è tenuto a firmare la sua presenza sul registro elettronico?

Tale registro rappresenta il documento ufficiale del docente, ma ancora non si capisce se si deve firmare oppure no.

Il Ministero dell’Istruzione farebbe bene a pronunciarsi su questa questione, perché esiste una grande confusione su questo aspetto e molti docenti stanno procedendo per compartimenti stagni.

Inoltre sempre sul registro elettronico vanno inserite le assenze degli studenti che non si presentano alle videolezioni?

Insomma sono tante le domande con un grosso punto interrogativo.

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!