Didattica a distanza, Gasparri (FI): 30% famiglie non ha pc, si utilizzino canali Rai

Stampa

“Più del 30% delle famiglie italiane non ha un personal computer. Quindi l’attività didattica attraverso la rete non può essere utilizzata da una parte significativa della popolazione”.

Quand’è che il governo si rende conto che la Rai ha una serie di canali sottoutilizzati, alcuni con lo zero virgola di audience, che potrebbero in questo periodo essere utilizzati per la didattica, in base alle fasce orarie, per i vari ordini di studio?“. Se lo chiede il senatore di Fratelli d’Italia Maurizio Gasparri.

Se la Rai per uno o due mesi sospende la normale programmazione su canali che nessuno guarda, non avrà alcun danno mentre utilizzare quegli spazi pubblici per la didattica sarebbe un vantaggio per tutti. La Rai lo faccia subito“,  conclude il senatore.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur