Didattica a distanza, Garante privacy: lezioni possono essere registrate per scopi personali

di redazione

item-thumbnail

Didattica a distanza e privacy, cosa dice il Garante sulla registrazione delle lezioni.

È possibile registrare la lezione esclusivamente per scopi personali, ad esempio per motivi di studio individuale. Per ogni altro utilizzo o eventuale diffusione, anche su Internet, è necessario prima informare adeguatamente le persone coinvolte nella registrazione (professori, studenti…) e ottenere il loro esplicito consenso“. E’ quanto si legge nel vademecum redatto nel 2016.

Nell’ambito dell’autonomia scolastica, continua il documento, gli istituti possono decidere di regolamentare diversamente o anche di inibire l’utilizzo di apparecchi in grado di registrare. In ogni caso deve essere sempre garantito il diritto degli studenti con diagnosi DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) o altre specifiche patologie di utilizzare tutti gli strumenti compensativi (come il registratore) di volta in volta previsti nei piani didattici personalizzati che li riguardano“.

Dal momento che le lezioni possono essere registrate in presenza, lo stesso principio dovrebbe valere per quelle a distanza.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione