Didattica a distanza e valutazione studenti: intervista al direttore editoriale di Mondadori Education, Aaron Buttarelli

Stampa

Con l’avvicinarsi della chiusura dell’anno scolastico più complesso di sempre, i docenti di ogni ordine e grado sono chiamati ad affrontare un’ulteriore sfida: la valutazione a distanza dei propri alunni, un momento centrale nel processo di insegnamento-apprendimento.

Questa rappresenta, da sempre, un’attività complessa che diventa particolarmente difficile nella situazione attuale. Nella Didattica a Distanza, infatti, il processo valutativo assume connotazioni diverse da quello condotto in presenza, nelle aule scolastiche. I momenti di valutazione formativa (per esempio le attività singole o di gruppo affidate agli studenti, le presentazioni digitali curate dai ragazzi con il feedback del docente, il livello di partecipazione alle lezioni) affiancano e spesso sostituiscono le attività di verifica tradizionali di tipo sommativo (test e interrogazioni). Il nuovo contesto ha ulteriormente acuito la necessità di supporto agli studenti più fragili, richiedendo strumenti e strategie di didattica inclusiva.

Un aiuto ai docenti

Un valido aiuto ai docenti che si accingono a questo delicato compito arriva da Mondadori Education che offre contenuti specifici, materiali e strumenti per la certificazione delle competenze e la valutazione del livello di apprendimento, anche non in presenza: tante proposte di verifiche su svariati argomenti e materie, mappe utili per il ripasso, servizi digitali per ogni materia e ogni grado di istruzione, dalla scuola primaria, alla secondaria di primo e secondo grado. Tutto, anche in questa fase dell’emergenza, liberamente scaricabile dal sito della casa editrice.

Intervista al dott. Aaron Buttarelli, direttore editoriale di Mondadori Education

Ospite di Orizzonte Scuola, oggi, il dott. Aaron Buttarelli, direttore editoriale di Mondadori Education. Una lunga e piacevole conversazione lungo il crinale della scuola italiana con la sua innovazione, la sperimentazione, la didattica, la metodologia, la valutazione. Fabio Volo, autorevole autore della Mondadori, scrive “A volte, mentre passeggio, mi viene voglia di andare in una libreria. Entrare e trascorrere del tempo, prendendo ogni tanto un libro in mano, mi rilassa. Mi fa stare bene. Mi fa sentire sempre un po’ più intelligente e interessante di come sono realmente”. In questi mesi insegnanti e alunni hanno appagato in modo diverso questo desiderio. Grazie alle tante case editrici e, in particolar modo, della Mondadori Education che, con il suo percorso di accompagnamento, ha garantito ai docenti quell’attenzione senza la quale questa DaD sarebbe stata complessa.

Mondadori e la valutazione

Sul tema della valutazione, risulta particolarmente utile la piattaforma HUB Test, intuitiva e semplice da usare, consente al docente di gestire con facilità il momento delle verifiche: da un lato offre la possibilità di attingere a un database ricco e completo, dall’altro di creare nuovi test personalizzati da condividere facilmente con la propria classe.

Non manca un’attività dedicata alla formazione dei docenti via webinar, a partecipazione libera, curata degli esperti della casa editrice, con spiegazioni e spunti su come e cosa valutare, così come indicazioni di quali sono le tecniche per la valutazione delle attività svolte in sincrono e in asincrono.

Sulla scia di quanto già fatto a inizio marzo come risposta immediata all’emergenza, rendendo disponibile liberamente l’intero patrimonio di contenuti digitali per la didattica a distanza – oltre 40 giga di contenuti e più di 12.000 tra video, audio, mappe personalizzabili, playlist, testi facilitati per l’inclusione – l’impegno di Mondadori Education continua su base progettuale, proponendo un percorso completo per affiancare gli insegnanti nelle tre fasi cruciali della loro attività: il ripasso e le verifiche, l’Esame di Stato e il recupero a settembre.

“L’emergenza, che abbiamo vissuto e che continuiamo tutt’ora a vivere – sottolinea Aaron Buttarelli, direttore editoriale di Mondadori Education – ha improvvisamente costretto la scuola italiana a ripensare, in tempi brevi e talvolta senza gli strumenti adeguati, l’intero processo di insegnamento-apprendimento. Noi siamo da sempre al fianco di docenti e studenti nel percorso di innovazione e digitalizzazione della scuola, con un patrimonio di servizi per la didattica quotidiana che oggi assume grande rilevanza. Da qui anche l’evoluzione del libro di testo, che non è più solo un supporto cartaceo statico e grazie al digitale diventa uno strumento vivo e dinamico, per un apprendimento personalizzato, con linguaggi e formati in grado di infondere e mantenere vivo l’interesse alla conoscenza”.

La piattaforma e le risposte alla comunità scolastica

Un impegno, quello di Mondadori Education, ricompensato dal successo riscontrato tra i docenti e testimoniato da dati di traffico sulla piattaforma che registrano una base di circa 1,5 milioni di utenti attivi, cui si sono aggiunti negli ultimi due mesi più di 400.000 nuovi registrati, con un aumento di 30 volte per l’uso delle Classi Virtuali, più di 15 volte per l’uso dei Test e di 6 volte per l’uso delle App di lettura e un traffico sul sito cresciuto di 8 volte su base giornaliera.

L’offerta di HUB Test, si inserisce nell’ambito dei servizi di HUB Scuola (www.hubscuola.it) , la più ricca piattaforma italiana per la didattica digitale, dove sono presenti altri strumenti utili quali: la Classe virtuale, un ambiente per gestire attività didattiche e corsi, scambiare commenti, assegnare compiti e monitorare i livelli di apprendimento; le App di lettura per consultate il libro digitali; HUB Campus per gli approfondimenti disciplinari; e il canale HUB Scuola di YouTube con oltre 1.700 video, suddivisi in playlist.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia