Didattica a distanza, cosa valutare in uno studente? Valutazione sommativa e formativa. Esempi pratici e proposte operative

C’è in corso un forte dibattito tra i numerosi docenti che hanno trovato, nella didattica a distanza, motivi in più per sperimentarsi, per formarsi e informarsi, per dare un calcio, deciso e forte, alla scuola che si adatta al ribasso, e docenti, pochissimi ma ci sono, che con la scusa che i propri alunni “non sono pronti” o “non hanno gli strumenti adeguati” (talvolta è vero, ma bisogna fronteggiare con le enormi risorse messe a disposizioni dal ministero e, in molti casi, vedi la Sicilia, della regione) o che la scuola “non è adeguata”