Didattica a distanza, almeno uno studente per classe non si collega

WhatsApp
Telegram

Come vanno le lezioni da remoto? A rispondere è un sondaggio del comitato di genitori milanese A scuola, condotto su oltre 1.300 alunni di tutta Italia di età compresa tra 12 e 19 anni.

Tra gli intervistati uno su tre afferma che almeno un compagno non si collega per le lezioni a distanza. Il 68% riferisce di aver aumentato l’uso del pc e smartphone e trascurato gli amici. Per il 61% degli studenti è diventato ormai complicato studiare e svolgere i compiti.

E poi ci sono i problemi legati al sonno e all’alimentazione: la metà degli studenti interpellati dice di mangiare in modo sregolato e di faticare a prendere sonno. Il 60% si sente più triste e svogliato, 4 ragazzi su 10 hanno smesso di praticare attività sportiva.

Il comitato A scuola chiede alle istituzioni “una seria valutazione di questa situazione prima di prendere altre decisioni sulla scuola”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito