Dichiarazione redditi, da oggi disponibile 730 precompilato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Arriva la dichiarazione precompilata del 2017, con una ricca dote di dati – circa 800 milioni di informazioni – che in molti casi si tradurranno in ”sconti” per i contribuenti.

Dai 29 miliardi di spese sanitarie ai 27,8 miliardi dei bonifici relativi a incentivi per le ristrutturazioni e bonus energia: è questo il valore solo di alcune delle spese sostenute e che ora, già inserite, daranno diritto a sconti fiscali differenziati a seconda se si tratta di detrazioni fiscali al 19%, deduzioni o detrazioni da diluire in 10 anni.

La messe di dati e di possibili sconti sarà a disposizione dei singoli contribuenti a partire dal 18 aprile, quando 30 milioni di contribuenti potranno visualizzare il proprio modello. La stagione della ”precompilata” entrerà però nel vivo dal 2 maggio al 24 luglio quando sarà possibile fare modifiche o integrazioni e spedire la dichiarazione 730. Con i molti dati già inseriti, il modulo informatico messo a punto dall’Agenzia delle Entrate diventa anche un memo “salva bonus” per i cittadini che hanno diritto a detrazioni e deduzioni, che troveranno i relativi campi già valorizzati e non dovranno fare altro che controllarli.

I benefici della precompilata sono confermati sia per chi accetta direttamente online, senza modifiche, il proprio 730 precompilato sia per chi si rivolge a un Caf o a un intermediario: nel primo caso sono esclusi eventuali controlli documentali dell’Agenzia mentre nel secondo caso i cittadini non dovranno più conservare scontrini e ricevute delle spese poiché il Fisco li chiederà esclusivamente agli intermediari.

Ovviamente per accedere alla precompilata è necessario essere in possesso delle credenziali a tutela della privacy: ma anche in questo caso la scelta è ampia: si va dal Pin dell’Agenzia delle Entrate al codice dispositivo dell’Inps fino allo Spid, cioè al Pin unico nazionale previsto dalla pubblica amministrazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione