Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Dichiarazione dei redditi: possono presentarla figli a carico con reddito basso?

Stampa

Il familiare a carico con reddito basso può presentare dichiarazione dei redditi per recuperare quanto pagato di tasse sui compensi percepiti?

Quando un familiare risulta a carico di un altro quest’ultimo percepisce una importante detrazione: quella per familiari a carico. Ma cosa succede se il familiare a carico ha avuto redditi inferiori al limite stabilito dalla legge? Può presentare dichiarazione dei redditi per recuperare l’Irpef pagata? Scopriamolo rispondendo ad una lettrice che ci chiede:

Buongiorno, a novembre 2020 mio figlio a percepito come prestazioni occasionali

€400,00,di cui sono stati trattenuti €80,00 come Irpef.A dicembre ha ottenuto un contratto da tirocinante percependo €600 mensile.Essendo a mio carico può effettuare la dichiarazione dei redditi per recuperare l’IRPEF pagata?

In attesa porgo cordiali saluti

Dichiarazione redditi familiare a carico

Anche se il familiare a carico è esentato dall’obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi, questo non significa che non possa presentarla. Per un familiare a carico, infatti, potrebbe essere anche conveniente presentare la dichiarazione con il modello Redditi PF.

In caso di lavoro autonomo occasionale per il quale è stata operata la ritenuta d’acconto, infatti, presentare una dichiarazione reddituale può essere conveniente. Anche se il familiare ha lavorato, infatti, se è rimasto al di sotto della soglia di redditi permane nei familiari a carico (ricordiamo essere nella generalità dei casi 2840,51 euro l’anno, per i figlio fino a 24 anni di 4000 euro l’anno).

Il familiare che ha percepito reddito, in ogni caso, ha un grosso vantaggio nel presentare dichiarazione dei redditi con il modello Redditi PF, ovvero di trasformare la ritenuta d’acconto o in credito di imposta o in rimborso.

Nel caso di specie, quindi, suo figlio può tranquillamente presentare la dichiarazione dei redditi per vedersi rimborsare quanto pagato a titolo di ritenuta d’acconto e l’IRPEF pagata.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur