Di Maio, prima del grembiule pensiamo all’acquisto dei quaderni

Stampa

Il welfare familiare ha la precedenza sul grembiule degli alunni in classe.

A ribadire la priorità della possibilità di acquistare i materiali per la didattica, come quaderni e pastelli, è stato il vice presidente del Consiglio, Luigi di Maio.

Come riportano molti organi di stampa, fra cui anche l’Agenzia Vista, Di Maio, parlando con alcuni giornalisti in quel di Cagliari ha detto: “Ho visto che Salvini parla del grembiulino a scuola. Sinceramente il dibattito sul grembiulino lo vedo come un dibattito che può anche scatenare un po’ di discussione nel Paese, ma allo stesso tempo facciamo in modo che le famiglie possano comprare scarpe, pastelli, quaderni ai propri bimbi quando li mandano a scuola. Lavoriamo prima al welfare familiare e poi parliamo del grembiulino“.

Salvini: si torni al grembiule per dare idea di ordine e disciplina

Stampa

Eurosofia. Aggiornamento Ata: corso di dattilografia a soli 99 euro. Iscriviti ora