Di Maio: io, figlio di insegnante. No a disparità Nord – Sud

Stampa

Sono figlio di insegnanti, non creiamo disparità fra Nord e Sud.

E’ quanto avrebbe detto il vice presidente del Consiglio, Luigi di Maio, parlando della regionalizzazione in fase di discussione nel Governo.

A riportare la frase è stato il quotidiano Repubblica. L’articolo ripercorre, come hanno gli altri i mass media, il tema all’ordine del giorno: la regionalizzazione.

Dopo aver ricostruito gli ultimi fatti di cronaca, il quotidiano si è concentrato su alcune dichiarazioni del capo politico del Movimento 5 Stelle. “Parlo da figlio di insegnante meridionale“, è quanto avrebbe detto Luigi di Maio, riferendosi alla sentenza Mattarella che, in sede di Corte Costituzionale, nel 2013 aveva bocciato per incostituzionalità una proposta di regionalizzazione avanzata dalla regione Lombardia. “Stiamo attenti a non creare disparità fra i docenti del Nord e del Sud. Questo noi non possiamo accettarlo“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur