Di Maio: “Assurdo non permettere i movimenti fra Comuni per Natale e Capodanno

Stampa

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, su Facebook, attacca sulla misura del governo di vietare gli spostamenti tra i Comuni il 25-26 dicembre e l’1 gennaio. 

“Ritengo che sia assurdo non permettere ai familiari che abitano in piccoli Comuni limitrofi di trascorrere il Natale e il Capodanno insieme. Lo dico per una questione logica. Ci sono grandi città da milioni di persone con una densità molto vasta dove è possibile spostarsi liberamente, mentre tra piccoli comuni di poche migliaia di persone non è permesso. Questo è un problema che va risolto e mi auguro che tutte le forze di maggioranza siano d’accordo nel trovare una soluzione”, scrive Di Maio.

“Sarà già un Natale diverso rispetto agli altri, dove tutti avremo tante limitazioni e dovremo fare ancora più attenzione del solito per evitare la diffusione del virus, ma almeno dove possibile permettiamo alle famiglie di stare insieme. Naturalmente tutti i cittadini dovranno agire tenendo bene a mente che se non rispettiamo le norme anti covid, quindi mascherina e distanziamento, il rischio di una terza ondata poi diventa concreto.
Ma con senso civico e responsabilità riusciremo a trascorrere le feste insieme ai nostri cari. Tante persone, anche senza imposizioni o obblighi di legge, scelgono ogni giorno, in tanti piccoli gesti quotidiani, di essere prudenti e rispettosi. A loro va il mio grazie”, conclude.

Natale, Conte pensa ad alcune modifiche: spostamenti consentiti fra comuni?

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!