Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Detrazioni spese scolastiche per i figli 2021, quanto spetta?

Stampa

Quali sono le spese che è possibile portare in detrazione per la frequenza della scuola dell’infanzia?

Rispondiamo alla domanda di una lettrice sulla possibilità di portare in detrazione le spese sostenute per la frequentazione della scuola materna:

Salve,volevo qualche informazione alla domanda di una  ho bimba che inizierà materna a settembre ho diritto a delle scontistiche in detrazione redditi? La scuola non è comunale .

Detrazione spese scolastiche

Con la dichiarazione dei redditi 2021 potranno essere portate in detrazione anche le spese sostenute per l’istruzione dei figli con un limite massimo di 800 euro per ogni figlio a carico che frequenta la scuola. Le spese che possono essere portate in detrazione riguardano le scuole dell’infanzia (materna), le scuole primarie (elementari), secondarie di primo (medie) e secondo grado (superiori) sia statali che paritarie che degli enti locali.

Quali sono le spese che possono essere portate in detrazione? Si possono portare in detrazione le tasse scolastiche, i contributi obbligatori, spese per la frequenza, servizio mensa, gite scolastiche, assicurazione ed eventuali importi sostenuti per la frequenza di lezioni di lingua, musica e arte che la scuola offre per l’ampliamento dell’offerta formativa.  Possono essere portate in detrazione anche le spese sostenute per i servizi scolastici integrativi come pre e post scuola ed il servizio dello scuolabus anche se resto da servizio comunale o da soggetti terzi.

Non possono, invece, essere portate in detrazione le spese sostenute per l’acquisto di materiale di cancelleria, libri, strumenti musicali, viaggi ferroviari abbonamenti del trasporto pubblico locale (per il quale è prevista detrazione a parte) corredo scolastico ed eventuali divise (sportive o da laboratorio).

Per rispondere alla sua domanda sulla scuola materna, quindi, per le spese sostenute per l’iscrizione, per l’eventuale servizio mensa, per eventuali gite scolastiche e per tutte le altre spese sopra elencate tra le detraibili, può fruire della detrazione al 19% fino ad una spesa massima di 800 euro ogni anno di imposta e solo nel caso che le spese in questione siano state sostenute con mezzi di pagamento tracciabile.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur