Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Detrazioni figli a carico, come cambiano con l’assegno unico?

WhatsApp
Telegram

Che fine faranno le detrazioni figli a carico con l’introduzione dell’assegno unico per i figli? Vediamo cosa prevede il decreto.

Uno dei timori maggiori della famiglie, con l’introduzione dell’assegno unico, era quello di perdere il diritto alle detrazioni figli a carico per quei figli, con età superiore ai 21 anni, che non avrebbero beneficiato della nuova misura. Ma ora, con il decreto legislativo che introduce la misura, si ha qualche certezza in più.

Detrazioni figli a carico

Le detrazioni IRPEF per i figli a carico non saranno completamente abolite ma resteranno in “forma ridotta” e subiranno qualche lieve modifica. Per i figli che non fruiranno dell’assegno unico (quelli, quindi, con 21 anni compiuti) sarà ancora possibile fruire delle detrazioni figli a carico se hanno un reddito inferiore a 4000 euro se di età fino a 24  anni e di 2840,51 ero se con età superiore.

Tranquillizziamo, quindi, tutti quei genitori che temevano di perdere il beneficio delle detrazioni senza, però poter ottenere l’assegno unico per i propri figli.

Cattive notizie, invece, per le famiglia numerose o per quelle che hanno figli con disabilità.

Il decreto legislativo del 18 novembre, in ogni caso, va a riscrivere anche l’articolo 12 del TUIR per quel che riguarda la disciplina delle detrazioni per carici di famiglia per fare in modo di adattare questi ultimi alla nuova misura.

Per i figli con disabilità saranno abolite le maggiorazioni poiché per questi figli la fruizione dell’assegno unico non prescinde dall’età e sarà, quindi, riconosciuto anche per i figli con età superiore ai 21 anni.

Abolite anche le maggiorazioni per le famiglia numerose, con più di 3 figli a carico che attualmente percepivano 200 euro di detrazioni in più per ogni figlio. Il bonus, quindi, verrà meno a prescindere dal diritto o meno all’assegno unico. Stesso discorso vale per il bonus di 1200 euro riconosciuto alle famiglie con almeno 4 figli a carico.

Saranno abiliti, come era stato annunciato, anche gli altri strumenti di sostegno alla genitorialità come il bonus bebè ed il bonus mamma domani. Il tutto, ovviamente, a partire dal 1 marzo 2022, data di inizio erogazione dell’assegno unico per i figli.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur