Detrazioni 730: ecco quando un familiare è fiscalmente a carico

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

In quali casi si può beneficiare delle detrazioni in 730 per le spese sostenute per i familiari a carico e quando un familiare può essere considerato a carico fiscalmente?

Salve, gentilmente vorrei sapere se posso portare in detrazione sul 730 le spese universitarie di mia figlia , che a breve avrà la residenza  in altro comune perché intestataria di un immobile, ma non ha alcun reddito.

Le detrazioni delle spese universitarie (così come quelle relative a qualsiasi altra spesa) sono possibili finchè un familiare risulta fiscalmente a carico del contribuente dichiarante.

Quando un familiare è fiscalmente a carico?

I familiari fiscalmente a carico del contribuente sono le persone che vivono con lui ma anche coloro che non vi abitano insieme, ma che risultano fiscalmente a suo carico poichè hanno redditi che non superano la soglia fissata dalla legge.

I familiari considerati fiscalmente a carico anche se non conviventi sono

  • Coniuge non legalmente separato
  • Figli a prescindere dall’età e dal fatto che studino o no.

Possono essere considerati familiari a carico, ma sono a patto che convivano con il contribuente o che fruiscano di alimenti pagati dallo stesso, anche:

  • coniuge legalmente separato
  • nipoti
  • genitori
  • generi e nuore
  • suoceri
  • fratelli e sorelle
  • nonni

Il familiare per essere a carico deve avere un reddito che non superi la soglia stabilita dalla legge che per il 2019 è di 2840,51 euro annui.

Per i figli, e solo per i figli, tale reddito dal 2019, è stato modificato nel seguente modo:

  • limite di reddito  fino a 4000 euro per i figli fino a 24 anni di età
  • limite di reddito fino a 2840,51 euro per i figli dai 25 anni di età in poi.

In conclusione

Nel caso della nostra lettrice, quindi, le spese universitarie possono essere portate in detrazione se la figlia in questione non supera i limiti di reddito sopra indicati in base alla fascia di età di appartenenza.

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: