Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Detrazioni 730: è possibile inserire tra le spese quelle per il centro estivo

Stampa

E’ possibile portare in detrazione le spese sostenute per la frequenza dei centri estivi dei figli?

Anche se i rumors dello scorso anno avevano annunciato quasi per certa l’introduzione della detrazione per le spese sostenute per la frequenza dei centri estivi da parte dei figli, nel decreto Aprile del 2020 non è stata, poi, prevista la misura. Rispondiamo ad una lettrice di Orizzontescuola.it che ci scrive per chiedere:

Buongiorno, si possono portare in detrazione le spese per i campi estivi? se si con quale codice? grazie mille

Detrazione centri estivi, è possibile?

Con l’imminente chiusura della scuola l’argomento dei centri estivi interessa moltissimi genitori. Purtroppo, però, l’attuale normativa non permette di portare in detrazione le spese sostenute per la frequenza di centri estivi, campus e colonie.

Rispetto allo scorso anno, quindi, nessuna novità sui centri estivi: le spese sostenute per la frequentazione non possono essere portate in detrazione dall’IRPEF. La spesa in questione, infatti, non rientra né in quella della frequenza scolastica né in quella relativa alle spese sportive.

L’unica novità apportata lo scorso anno in relazione ai centri estivi è stata relativa al bonus baby sitting che poteva essere richiesto sia per pagare le spese relative alla baby sitter dei figli che, in alternativa, per pagare le frequenza dei centri estivi dei figli.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!