Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Detrazione spese figli a carico, come ripartirle tra i coniugi nel 730 congiunto?

WhatsApp
Telegram

Come vanno suddivise le detrazioni per le spese dei figli a carico tra due coniugi che presentano 730 congiunto?

Il 730 precompilato presenta delle voci già inserite mentre altre dovranno essere inserite manualmente dai contribuenti. Rispondiamo ad un lettore che ci chiede:

Buongiorno, avrei bisogno di togliermi un dubbio che ho prima di modificare il 730 precompilato. Io e mia moglie abbiamo le detrazioni per figli a carico al 50%, e nei due 730 precompilati ci sono le spese sanitarie delle nostre 2 bambine su entrambi. Il dubbio che ho è questo. Dato che le spese come le attività sportive e mensa scolastica non ci sono devo modificare il quadro E del mio 730 per inserirle ( Ie ricevute di pagamento sono con codice fiscale delle bimbe). Devo dividere l’importo ed inserirle su entrambi i 730 o posso inserirle solo su uno. Il 730 lo inoltreremo come congiunto. E se bisogna inserire le spese per i figli solo su uno dei genitori perché le spese sanitarie che già appaiano sono presenti su entrambi? Le devo cancellare da uno dei due? Grazie mille a chi sarà così gentile da rispondermi.

Spese figli a carico e detrazioni

Andiamo con ordine.

Le spese sanitarie risultano già inserite perché sono dati in possesso dell’Agenzia delle Entrate trasmessi tramite il sistema della Tessera Sanitaria e, visto che le bambine sono a carico al 50% sono state già ripartite a metà per ciascuno dei genitori.

Per quel che riguarda, invece, le spese della mensa scolastica e quelle delle attività sportivi, si tratta di spese che ancora non sono presenti in automatico nella dichiarazione precompilata e proprio per questa il contribuente deve inserirle manualmente.

Può decidere come meglio crede sulla divisione o meno delle spese della mensa e dell’attività sportiva: se i documenti, infatti, sono intestati al genitori a detrarli è solo l’intestatario, se sono, invece intestati ai figli la detrazione può avvenire o da pare del genitore che ha sostenuto la spesa, o nella misura del 50% o  nella percentuale in cui è stata sostenuta la spesa.

Può quindi procedere lasciando inalterate le spese sanitarie preinserite ed inserire le spese relative alla mensa e all’attività sportiva nel quadro E del suo 730. Non è importante, infatti, quale dei due genitori beneficia delle detrazioni ma solo che non si benefici delle stesse in una misura superiore al 100%.

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito