Detrazione mensa scolastica 2016: in mancanza di ricevute ecco la certificazione da compilare (scaricabile PDF)

A partire dalla dichiarazione dei redditi 2016 sarà possibile detrarre con le spese di istruzioni anche quelle relative alla mensa scolastica.

A partire dalla dichiarazione dei redditi 2016 sarà possibile detrarre con le spese di istruzioni anche quelle relative alla mensa scolastica.

Tali spese, detraibili al 19% per un tetto massimo di 400 euro per ogni alunno, dovranno essere inserite nel quadro E del modello 730 nei righi da E8 a E12 con il codice “12”.

Ovviamente le spese sostenute per la mensa scolasatica andranno documentate tramite:

  • copie di bonific bancari
  • copie di bollettini postali
  • copie di MAV




In mancanza di queste ricevute di pagamento è possibile farsi rilasciare dalla segreteria della scuola un’attestato di pagamento su cui va apposta una marca da bollo di 2 euro qualora la spesa sostenuta superi i 77,46 euro. Prima di recarsi, in segreteria, quindi, è bene acquistare una marca da bollo .

Se siete nella condizione di dover presentare da soli una richiesta di rilascio della certificazione delle spese di mensa scolastica si può utilizzate il fac simile allegato intestandolo con i dati della scuola o del Comune, chiedendo direttamente alla scuola l’attestazione da inserire per il rilascio del modulo firmato dall’istituto.

 

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia