Detrazione DSA: chiarimenti su acquisti ammessi e spese escluse

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Detrazione studenti con DSA: chiarimenti su acquisto computer e lezioni specialistiche private

“Volevo chiedere se le fatture emesse da un centro specializzato per il supporto didattico e far apprendere apposito metodo di studio a mio figlio con certificazione DSA possano essere detratte
Grazie”

“Ho acquistato un computer portatile per mio figlio dislessico e ho provveduto a farci installare un programma di dettatura. Basta il pagamento tracciabile con carta di credito per il diritto alla detrazione?”

Per rispondere ai quesiti sopra riportati facciamo prima di tutto chiarezza sulle agevolazioni fiscali per i soggetti affetti da disturbi specifici dell’apprendimento in ambito scolastico. I DSA riconosciuti per cui vale la detrazione fiscale al 19% sono:

  • dislessia (rallentamento nella lettura e nel decifrare i segni linguistici;
  • disgrafia (disturbo specifico nella realizzazione grafica);
  • disortografia (difficoltà nella scrittura);
  • discalculia (difficoltà nei processi di calcolo ed elaborazione numerica).

In tutti e quattro i casi la persona che ne soffre manifesta difficoltà nelle capacità cognitive adeguate pur non avendo deficit sensoriali o disturbi neurologici. La detrazione serve a favorire l’acquisto di strumenti di supporto per l’apprendimento e lo svolgimento di attività legate allo studio.

Differenze tra detrazioni DSA e altre detrazioni scolastiche o sanitarie

Rispetto alle altre detrazioni mediche, questa agevolazione per studenti con DSA non prevede franchigia. Significa che il 19% detraibile viene calcolato sull’intero importo speso e non solamente sulla parte che eccede i 129,11 euro. Non sono neppure previsti tetti massima di spesa, come invece accade per le detrazioni scolastiche.

Veniamo ora allo specifico degli argomenti proposti dai lettori nei quesiti riportati in apertura dell’articolo.

Quali documenti servono per la detrazione di strumenti DSA

Per poter accedere alla detrazione sugli strumenti per studenti con DSA sono richiesti:

  • certificato medico specialista, di una struttura accreditata o del SSN;
  • Fattura o scontrino parlante degli strumenti acquistati per DSA da cui risulti espressamente il codice fiscale del soggetto affetto da DSA e le caratteristiche del prodotto acquistato. Il documento di spesa potrà essere intestato direttamente alla persona affetta da DSA o al familiare (es. genitore) di cui lo studente con DSA risulti fiscalmente a carico.

Detrazioni fiscali DSA: lista strumenti soggetti al bonus Irpef del 19%

Gli acquisti ammessi nelle spese detraibili con il bonus DSA sono:

  • sintesi vocale, per trasformare la lettura in un compito di ascolto;
  • programmi di videoscrittura con correttore ortografico;
  • registratore per non prendere appunti durante la lezione;
  • calcolatrice, per agevolare le operazioni di calcolo;
  • altri strumenti tecnologicamente meno evoluti come ad esempio formulari, mappe concettuali, tabelle etc.

Si possono scaricare dalle tasse in generale tutti i dispositivi che si basano su tecnologie meccaniche, informatiche ed elettroniche. Tra questi ad esempio anche i computer, necessari per utilizzare software di videoscrittura etc.

Non rientrano invece in tale previsioni lezioni private specialistiche, in quanto non basate su tecnologie meccaniche, informatiche ed elettroniche.

Per maggiori approfondimenti rimandiamo alle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni per DSA.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: