Deroga vincoli mobilità e aggiornamento graduatorie terza fascia ATA, sugli emendamenti si voterà la prossima settimana

WhatsApp
Telegram

Sugli emendamenti al Decreto Milleproroghe il voto in Commissione Bilancio slitta alla prossima settimana. In questi giorni, infatti, continua la discussione sul testo, ma non sono previste votazioni.

Così come raccolto da Orizzonte Scuola c’è dunque da aspettare per capire quale sarà la decisione su due emendamenti particolarmente attesi da parte del mondo dell’istruzione: il primo riguarda la deroga sui vincoli di mobilità, l’altro, invece, sullo slittamento al 2025 per l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA.

Deroga sui vincoli

L’attuale normativa prevede che i docenti rimangano nella stessa istituzione scolastica per tre anni dopo il periodo di prova, a partire dall’anno scolastico 2023/2024. Tuttavia, l’emendamento, proposto da Fratelli d’Italia e Lega, propone di posticipare l’applicazione di questo vincolo al 2024/2025. La modifica è motivata dalla necessità di garantire un avvio regolare dell’anno scolastico 2024/2025, in attesa della conclusione delle procedure di reclutamento riformate dal DL n. 36/2022. La proposta non influisce sulle disposizioni relative ai docenti di sostegno assunti in via straordinaria, come previsto dal decreto-legge n. 44/2023.

Graduatorie terza fascia ATA

Con l’emendamento, proposto da Fratelli d’Italia e Lega, si chiede la proroga fino al 2025 delle graduatorie attuali. Ciò permetterebbe ai nuovi aspiranti e a chi è già inserito nelle graduatorie di acquisire la certificazione informatica richiesta, evitando così la decadenza. Circa 3 milioni di persone sono interessate da questa proroga, che offre tempo supplementare per adeguarsi alle nuove normative.

WhatsApp
Telegram

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA