Deridono alunno su Whatsapp, dirigente indagato per omessa denuncia

di redazione
ipsef

I compagni avevano creato un gruppo sull'instant messenger più famoso al mondo con l'unico scopo di deridere un loro compagno.

I compagni avevano creato un gruppo sull'instant messenger più famoso al mondo con l'unico scopo di deridere un loro compagno.

La madre dell'alunno oggetto delle attenzione di 5 suoi compagni ha prima avvertito il dirigente, poi portato la questione al Consiglio di classe. Quest'ultimo archiviava la richiesta di provvedimenti disciplinare dopo una votazione sfavorevole.

Adesso il dirigente è indagato e forse anche tre insegnanti che erano a conoscenza dei fatti per omessa denuncia di reato, mentre i compagni dell'alunno per stalking.

I docenti, ricordiamo, in quanto pubblici ufficiali, secondo ex art. 357 codice penale 82, sono tenuti a denunciare all’Autorità giudiziaria i reati di cui sono venuti a conoscenza.

Vedi: Bullismo, studenti e violazione norme penali. Quando docenti, Dirigenti e ATA hanno obbligo di denuncia? Obblighi, modalità e figure di reato

Versione stampabile
anief
soloformazione