Denuncia al ministro delle Pari Opportunità per un compito in classe

WhatsApp
Telegram

GB – In un liceo perugino è stato consegnato un questionario nell’ora di religione, nel quale tra le principali colpe di cui ci si può macchiare, figura anche l’omosessualità, insieme a smerciare la droga, inquinare, l’aborto, non pregare mai , ma anche abusare dei bambini e infliggere la pena di morte.

“Solo una ingenuità da parte dell’insegnante – dice un alunno – perché non ci ha dato spiegazioni e non ha definito il concetto di “colpa”.

GB – In un liceo perugino è stato consegnato un questionario nell’ora di religione, nel quale tra le principali colpe di cui ci si può macchiare, figura anche l’omosessualità, insieme a smerciare la droga, inquinare, l’aborto, non pregare mai , ma anche abusare dei bambini e infliggere la pena di morte.

“Solo una ingenuità da parte dell’insegnante – dice un alunno – perché non ci ha dato spiegazioni e non ha definito il concetto di “colpa”.

L’Unione degli studenti chiede che “intervenga immediatamente il ministero e che in parlamento si rimetta in discussione la legge sull’omofobia” .

” Il reale allarme su cui deve far riflettere l’episodio , secondo l’Uds , è il modo in cui si affronta il tema dell’omosessualità, considerata una colpa. In una scuola non si dovrebbe educare a discriminare, isolare e a considerare colpevole chi ha un differente orientamento sessuale. Bisognerebbe invece promuovere una cultura di rispetto reciproco e valorizzazione delle differenze, di qualsiasi tipo esse siano: origine, religione, sesso, orientamenti sessuali ” .

Intanto l’associazione Omphalos di Perugia ha presentato una denuncia all’ufficio Antidiscriminazioni del ministero per le Pari opportunità.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia