Denatalità, fra 10 anni 1,2 milioni di studenti in meno. Ministero: “Numero insegnanti invariato, rapporto alunni-docenti diventa più favorevole”

WhatsApp
Telegram

La lotta alle classi pollaio potrebbe trovare una soluzione con il fenomeno galoppante della denatalità che sta colpendo l’Italia. Il governo pensa a delle soluzioni: “Zero tasse a chi fa più figli, un bonus famiglie modello 110%” è la proposta del ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti. Meno figli significa anche meno studenti. E per logica, organici scuola ridotti. Così non sarà, almeno per il momento.

Dopo le iscrizioni all’anno scolastico 2023/24, abbiamo registrato 130 mila studenti in meno. L’equivalente di una città di medie dimensioni. Nell’anno scolastico precedente abbiamo avuto circa 100 mila alunni in meno. Questo è il trend che si verifica: circa 100 mila alunni in meno ogni anno scolastico. Da qui ai prossimi dieci anni perderemo circa 1,2 milioni di alunni”. A dirlo Jacopo Greco, Capo Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali del Ministero dell’istruzione e del merito, intervenendo al seminario Snals-Confsal “Il PNRR per l’istruzione e la ricerca: idee, progetti, processi, fatti, risultati. Il punto della situazione e prospettive”.

Rispetto a questo quadro – ha aggiunto – si è deciso di dare attuazione al fenomeno della denatalità mantenendo lo stesso organico di docenti. Fatto non scontato. A fronte di una riduzione del numero di alunni, la normativa porterebbe a una contrazione anche degli organici. La politica portata avanti dal governo è stata invece quella di fare in modo che l’organico potesse mantenere una sua continuità. Il rapporto alunni-docenti diventa quindi più favorevole”.

Il numero degli organici dei docenti resta di fatto invariato per il prossimo anno scolastico: “La dotazione organica complessiva resta immutata rispetto all’anno scolastico precedente a meno degli incrementi già fissati” si legge nella circolare sugli organici 2023/24.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la lezione in sincrono a cura della Dott.ssa Evelina Chiocca sul Pei