Deleghe legge 107, Puglisi (PD): non si ritirano, ammessi solo correttivi per un miliardo di euro

WhatsApp
Telegram

“Dopo le audizioni dei rappresentanti del mondo della scuola nelle commissioni istruzione di Camera e Senato, abbiamo espresso i pareri che saranno utili al Governo a fare le modifiche necessarie per migliorare i decreti legislativi della Buona Scuola.

Nessun ritiro dunque delle deleghe, ma correttivi che serviranno a migliorare ancora una volta la qualità della scuola, con un investimento di un ulteriore miliardo di euro. Di questi, seicento settanta milioni di euro sono per la delega 0/6, che finalmente fa transitare dal welfare al sistema educativo e scolastico gli asili nido, assicurando ai Comuni le risorse necessarie alla loro gestione”.

Lo dichiara la senatrice Francesca Puglisi, capogruppo Pd in commissione Cultura.

“E’ vero il contrario rispetto a quanto comunicato dai Cobas sull’Invalsi. Prima il test era parte dell’esame di terza media – spiega – ora è semplicemente necessario farlo nella prima parte dell’anno, non superarlo, per permettere alle scuole di avere uno strumento di raffronto con cui verificare l’efficacia della didattica. Con il nuovo sistema di formazione iniziale e reclutamento finalmente chi aspira a fare l’insegnante in tre anni entrerà direttamente in ruolo e la fase transitoria permetterà agli insegnanti di seconda e terza fascia con 36 mesi di servizio di essere stabilizzati.

Per la delegasull’inclusione scolastica abbiamo accolto i correttivi suggeriti da insegnanti di sostegno e famiglie di ragazzi con disabilità. Per questo – conclude Puglisi – ringrazio tutti coloro che in queste settimane hanno dedicato tempo ed energie per dare un contributo di idee al miglioramento dei testi dei decreti legislativi”.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?