Deleghe alla 107. Resoconto SNALS dell’ incontro preparatorio sulla formazione professionale

WhatsApp
Telegram

Si è tenuto l'incontro tra il MIUR e le organizzazioni sindacali sulla delega alla legge 107, riguardante la formazione professionale. Lo Snals ha pubblicato una sintesi.

Si è tenuto l'incontro tra il MIUR e le organizzazioni sindacali sulla delega alla legge 107, riguardante la formazione professionale. Lo Snals ha pubblicato una sintesi.

I rappresentanti dell’amministrazione hanno illustrato la situazione attuale dei percorsi di formazione professionale, tra cui:

  • l’ attuale esclusiva competenza regionale su istruzione e formazione professionale con compiti per lo “Stato” legati solo alla definizione dei “livelli essenziali”;
  • la possibilità di un passaggio allo “Stato” della competenza sulle ”norme generali” e quella legata alle “attività di gestione” alle Regioni;
  • la forte disuguaglianza sul territorio attualmente esistente riguardo ai percorsi; il forte calo di iscritti agli istituti professionali di Stato, con l’unica eccezione degli alberghieri, contro l'incremento di iscrizioni per la formazione professionale regionale;
  • la forte dispersione scolastica in questo percorso di istruzione;
  • la necessità di arrivare ad un sistema integrato tra la formazione professionale attualmente di competenza statale con quella di competenza regionale:per questo occorrerà tenere presente anche del settore dell’istruzione tecnica;
  • notevole anche l’ampiezza dei criteri della delega previsti dalla legge.

I sindacati hanno puntualizzato:

  • la problematicità di una revisione dei percorsi attualmente vigenti in cui le competenze di Stato e Regioni si armonizzano con il rischio che quanto si predisporrà potrà non essere coerente con il sistema istituzionale in vigore al momento della sua applicazione;
  • hanno chiesto assicurazione che non si tocchi anche  l’istruzione tecnica;
  • hanno ribadito la necessità di consentire a genitori e studenti una scelta chiara  tra  diversi percorsi semplificati e che non si sovrappongano;
  • sono preoccupati della dizione prevista da questa delega “ a parità di tempo scolastico” e non “senza oneri” perchè potrebbe rendere impossibile il potenziamento delle materie professionalizzanti e degli insegnamenti tecnico-pratici soprattutto per il ricorso alla compresenza.

I sindacati chiedono successivi incontri necessari per ritornare a discutere nel merito dei provvedimenti basati su ipotesi concrete di interventi, man mano che il testo della legge verrà elaborato.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur