Deleghe 107/15, Rete dei 65 movimenti: domani a Montecitorio per chiederne il ritiro

WhatsApp
Telegram

comunicato Rete dei 65 movimenti – Domani, 23 febbraio 2017, dalle 14 alle 19, la “rete dei 65 movimenti” e tutti gli aderenti saranno a Montecitorio per chiedere al Governo Gentiloni di non licenziare i decreti attuativi della Legge 107 del 2015, ossia la Buona Scuola di Renzi.

Questi decreti attuativi infatti contengono sviste macroscopiche, forzature, errori, strumentalizzazioni delle teorie pedagogiche, della continuità didattica e sono, sostanzialmente, tagli mascherati da riforme, che potrebbero danneggiare irreversibilmente il sistema di Istruzione Pubblico e Statale.

Hanno aderito alla manifestazione ben 92 sigle che comprendono comitati genitori, associazioni per la disabilità, associazioni a difesa della Scuola Statale Pubblica, studenti e docenti. Ha aderito anche l’ANMIC (Associazione Mutilati e invalidi civili) un’associazione che fa parte dell’Osservatorio MIUR per la disabilità.

Ha aderito anche la garante per la disabilità della regione Sicilia, Dott.ssa Giovanna Gambino, del Servizio di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza, NPIA, di Palermo.

Hanno aderito 8 sigle sindacali di base e il sindacato Confederale della FLC.

Hanno formalmente aderito le consulte disabilità dei Municipi di Roma e la consulta comunale di Verona.

Tra i partiti aderenti e movimenti politici aderenti si annoverano Sinistra italiana, Partito Comunista Italiano, Rifondazione comunista e sarà presente un portavoce del Movimento 5 stelle.

Contemporaneamente, nella sala Nassirya del Senato il 23 febbraio, dalle ore 14:00 alle ore 15:00, ci sarà una conferenza stampa, richiesta da un’Associazione aderente alla rete “Osservatorio Diritti Scuola”, in cui i presenti dichiareranno le istanze della rete dei 65 movimenti ai gruppi parlamentari.

ELENCO ADERENTI E COMUNICATI STAMPA DEI PARTITI
1.    A s. I. S. Associazione Insegnanti Di Sostegno (RC)
2.    A.Ge. Roma Capitale
3.    Aca Sicilia, Assistenti Autonomia e Comunicazione
4.    Aipd sezione di Alcamo
5.    Aisw Lazio Onlus
6.    Aisw Piemonte-Val D’Aosta
7.    Anaca Associazione Nazionale Assistenti alla Comunicazione e Autonomia
8.    AND Associazione Nazionale Docenti
9.    Angsa Siracusa (Presidente Simone Napolitano)
10.    ANMIC Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (Presid. N.Pagano)
11.    ANPE Associazione Nazionale pedagogisti Sezione Sicilia
12.    Associazione “Autismo Domani Onlus” sede Lentini (SR) presidente Sebastiano Pippo Pavone
13.    Associazione “Piccolo Principe” di Catania
14.    Associazione naz. 20 novembre 1989 Catania
15.    Associazione Abilmente uniti di Mazara del Vallo
16.    Associazione Adelante di Palermo
17.    Associazione ASI (Affrontiamo la sordità insieme) Carpi (Modena)
18.    Associazione “Crescere insieme” – Sciacca (Agrigento)
19.    Associazione “Crescere insieme” – Genitori Roma. Presidente Cristina Consorti
20.    Associazione “Il rumore del silenzio” – San Cataldo (Caltanissetta)
21.    Associazione autismo (Roma) “I mille colori dell’albero della vita”
22.    Associazione L’Autismo parla (Presidente Daniela Pizzuto – Palermo)
23.    Associazione Bal.ga.sar. (Baliano, Garaventa,Sarzano) – Genova
24.    Associazione famiglie italiane dei sordi bilingui AFISBI Paolo Di Fonzo Roma
25.    Associazione Polifunzionale Integra (al lavoro) (Catania)
26.    Associazione naz.le L’abbraccio di Uma Onlus- Roma
27.    Associazione “La chiocciolina” Presidente Terenzi M.C.  Roma
28.    Associazione Nazionale “ILLUMIN’ITALIA”
29.    Associazione Nazionale Onlus “Per La Scuola della Repubblica” Rm
30.    Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (Pres Pasquale Vespa)
31.    Associazione Nazionale “Noi un sorriso e gli autismi onlus” Campania
32.    Associazione onlus di genitori alunni sordi “IL SENTIERO DORATO” – Roma”
33.    Associazione X MANO (Marche)
34.    Associazione “Scuola Daneo” Genova (Pres. Tania Simionato)
35.    Associazione Sindrome di Prader Willi Puglia Presidente Olga Cristiantelli Foggia
36.    Associazione solidarietà cittadina di Viterbo
37.    Associazione “Un nuovo giorno” di Palermo
38.    Associazione “Un Sorriso Di Speranza” ONLUS Brescia (BS)
39.    Autoconvocati- Scuole autoconvocate di Roma
40.    Azione civile Area Scuola
41.    “Blindsight project” ONLUS
42.    CO.GE.DE. Liguria (Comitato genitori democratici)
43.    Co.N.GaE (Comitato Nazionale docenti in GaE)
44.    Comitato 8000 esiliati FASE B GAE
45.    Comitato bolognese Scuola e Costituzione
46.    Comitato disabilità Municipio X – Roma
47.    Comitato Firenze “Per la Scuola della Repubblica”
48.    Comitato Genitori Co.Ge.Pace (prov. Monza Brianza)
49.    Comitato genitori IRCCS San Raffaele Pisana (Roma)
50.    Comitato genitori speciali di Altamura (Bari)
51.    Comitato “L’autismo parla” – genitori di Palermo
52.    Comitato LIP Lamezia per la Difesa della Scuola pubblica
53.    Comitato LIP Nazionale
54.    Comitato LIP Vicenza per la Difesa della Scuola pubblica
55.    Comitato per i Referendum Sociali di Pistoia
56.    Consulta cittadina permanente sui problemi delle persone handicappate e dalle consulte disabilità municipali di Roma
57.    Consulta comunale di Verona
58.    Cooperativa sociale integrata Una mano tira l’altra
59.    Coordinamento Nazionale Adida
60.    Coordinamento nazionale del Personale educativo
61.    Coordinamento Nazionale Docenti Gae
62.    Coordinamento Nazionale TFA
63.    Coordinamento Scienze della Formazione primaria Nuovo Ordinamento
64.    Coordinamento scuole Viterbo
65.    Coordinamento SOS Scuola Genova
66.    Docenti campani
67.    Docenti consapevoli
68.    Docenti per la scuola Statale Pubblica
69.    Docenti resistenti
70.    Genitori per l’inclusione – III Municipio di Roma
71.    Genitori tosti in tutti i posti” Onlus (Verona)
72.    Gruppo No Invalsi Roma (Renata Puleo)
73.    Happy time infernetto Onlus Roma
74.    “Famiglie nello spettro onlus” Roma
75.    Insegnanti calabresi
76.    Insegnanti di Sostegno
77.    Insieme per l’autismo Onlus Catania
78.    ISPEDD  istituto per i disturbi pervasivi dello sviluppo e l’autismo di Caltanissetta
79.    “La scuola dice no” di Viterbo
80.    Mida precari (Presidente Rosa Sigillò)
81.    MISOS Movimento nazionale docenti specializzati 2 G (Parma)
82.    Mondo disabile
83.    Movimento “LIS SUBITO” Roma
84.    NPIA Servizio di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza di Palermo
85.    Osservatorio Diritti Scuola (Palermo)
86.    Partigiani della scuola Pubblica
87.    Professione Insegnante
88.    Rete spontanea genitori “Immischiati A Scuola”
89.    Scuola, tutti uniti per resistere
90.    Unione degli studenti UDS
91.    Unione docenti di sostegno in via di estinzione
92.    Unione Sindacale Italiana Usi fondata nel 1912  Roberto Martelli (segr. naz. confederazione – responsabile organizzativo  e lavoratore del terzo settore area minori con disabilità)
93.    #Waterlooscuola
Sigle sindacali aderenti alla protesta del 23/02/2017:

USB, Unicobas, Cobas, Sgb, FNALSCUOLA, Usi, Flc Lazio, FLC Nazionale
Partiti e Movimenti:

Partito Comunista Italiano, Rifondazione comunista, Sarà presente un portavoce del Movimento 5 stelle, Sinistra italiana

Le consulte disabilità in seno a tutti i Municipi di Roma

Consulta comunale di Verona

ADESIONE COMUNICATO STAMPA UFFICIALE DI SINISTRA ITALIANA:
Sinistra Italiana aderisce alla manifestazione indetta dalla Rete dei 65 movimenti che si volgerà giovedì 23 febbraio a Montecitorio.

In questi giorni, le commissioni parlamentari di camera e senato stanno discutendo i decreti legislativi previsti dalla L.107.

Una legge che è riuscita a distruggere la scuola pubblica e statale, a denigrare gli insegnanti mortificati da “presidi-padroni”, ha distrutto la collegialità nella scuola, ha tolto dignità a precari, ha cronicizzato la precarietà per chi insegna da anni e anni, non crea speranza per il futuro, non garantisce continuità scolastica agli alunni.

Le deleghe scritte senza nessun coinvolgimento di parti sociali, insegnanti, studenti e loro famiglie, rappresentano ulteriore involuzione del sistema istruzione pubblica e statale. Il 23 febbraio è indetta proprio dal gruppo di Sinistra italiana in Senato una conferenza stampa in cui la Rete dei 65 movimenti illustrerà le motivazioni della mobilitazione.

Nicola Fratoianni

ADESIONE COMUNICATO STAMPA UFFICIALE DI PARTITO COMUNISTA ITALIANO

Deleghe 107, Cangemi (PCI): Partito comunista a Montecitorio il 23 febbraio per chiederne ritiro

comunicato Luca Cangemi (PCI) – Il Partito Comunista Italiano aderisce e partecipa al presidio del 23 febbraio a Montecitorio, indetto da decine di associazioni e movimenti, per chiedere il ritiro delle deleghe della 107, provocatoriamente approvate dal governo Gentiloni.

Siamo in presenza di una manovra inaccettabile, nel metodo e nel merito, che rilancia la politica renziana sulla scuola, nonostante i disastri che essa ha, manifestamente, provocato.

I testi governativi introducono il Jobs Act nella scuola, accentuano la subalternità dell’istruzione all’ideologia aziendalista, trasformano l’istruzione professionale in un ghetto dequalificato e marginale, colpiscono i principi di una legge fondamentale come la 104 sulla disabilità, sono premessa di nuovi tagli. È necessaria dunque una forte mobilitazione per costringere il governo al ritiro delle deleghe, come primo passo per smantellare la 107 e affermare luna idea di scuola democratica, qualificata e di massa, coerente con quella Costituzione che il popolo italiano ha difeso il 4 dicembre.

Luca Cangemi
Responsabile dipartimento scuola del PCI

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022