Deleghe 107, Sinopoli (Cgil): si portino avanti priorità e si investa sulle stesse. Evitare riforme senza risore

WhatsApp
Telegram

Francesco Sinopoli, segretario generale della Flc Cgil, è intervenuto in audizione in commissione Istruzione al Senato sui decreti legislativi, attuati della legge 107/2015.

Il Segretario ha messo in evidenza che le deleghe possono proseguire il loro cammino, soltanto se vi sia un effettivo investimento, altrimenti sarebbe opportuno portare avanti soltanto quelle per le quali vi sono risorse adeguate.

Le deleghe, infatti, riguardano aspetti fondamentali del mondo della scuola, per cui non si può non investire risorse. Si scelgano le priorità e si portino avanti le relative deleghe.

Queste le sue parole:

“Se esiste un reale investimento, alcune deleghe possono andare avanti. Se invece questo investimento è irrealizzabile, visto che molte di quelle in discussione sono materie estremamente complesse, che fanno interventi articolati sul mondo della scuola (in molti casi per noi non condivisibili), probabilmente bisogna fare una scelta, decidere le priorità: su queste priorità si mobilita un mondo, magari si sostiene anche l’aumento degli investimenti, e si assume che non ci siano le condizioni per portare avanti il resto”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur