DEF, si prevede l’Autonomia differenziata. Cosa comporterà per la scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il DEF, come già riferito, presenta diverse misure o meglio prevede diversi interventi relativi alla scuola.

Li abbiamo raccolti in: DEF, le misure sulla scuola: cittadinanza, alternanza, sostegno, formazione e trasferimenti

Autonomia differenziata

Tra le misure preventivate, come riferisce la Flc Cgil, ricordiamo l’Autonomia differenziata, espressione che ci fa comprendere la portata della misura, ossia la differenziazione di competenze tra le diverse regioni.

La suddetta Autonomia in pratica darebbe attuazione all’articolo 116/3 della nostra Costituzione, che riguarda l’attribuzione di forme e condizioni particolari di autonomia alle Regioni a statuto ordinario.

Questo quanto recita il succitato articolo:

[…] Ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, concernenti le materie di cui al terzo comma dell’articolo 117 e le materie indicate dal secondo comma del medesimo articolo alle lettere l), limitatamente all’organizzazione della giustizia di pace, n) e s), possono essere attribuite ad altre Regioni, con legge dello Stato, su iniziativa della Regione interessata, sentiti gli enti locali, nel rispetto dei principi di cui all’articolo 119. La legge e` approvata dalle Camere a maggioranza assoluta dei componenti, sulla base di intesa fra lo Stato e la Regione interessata.

Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna

Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna hanno già avviato l’iter per ottenere una maggiore autonomia nelle materie indicate nel succitato articolo 116.

A breve dovrebbe essere varato il disegno di legge relativo alla regione Veneto.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione