Decreto legge ad hoc, cosa prevederà: Piano triennale di immissioni, dimensionamento, libri digitali e finanziamenti scuole

Di
WhatsApp
Telegram

red – Il Ministro, in questi giorni, è al lavoro sul decreto del quale seguiamo le orme già da tempo, informandovi sulle novità e gli sviluppi. Confermate le nostre anticipazioni. Fuori Dirigenti, Quota 96 e docenti inidonei.

red – Il Ministro, in questi giorni, è al lavoro sul decreto del quale seguiamo le orme già da tempo, informandovi sulle novità e gli sviluppi. Confermate le nostre anticipazioni. Fuori Dirigenti, Quota 96 e docenti inidonei.

Piano triennale e sostegno
A partire dall’elaborazione di un piano triennale per le immissioni in ruolo che, secondo quanto anticipato dal Ministro, potrebbe prevedere 44mila immissioni in ruolo in tre anni per il 2014/17. Ci sentiamo, comunque, in dovere di mantenere ancora il condizionale.
Particolare attenzione avrà il Sostegno, la cui dotazione organica di diritto "è progressivamente rideterminata, nel triennio 2013-2015, fino al raggiungimento, nell’anno scolastico 2015/2016, di una consistenza organica pari al 100 per cento del numero dei posti di sostegno complessivamente attivati nell’anno scolastico 2006/2007", ferma restando atorizzazione da parte del Ministero dell’Economia.

Dimensionamento scolastico
Altra questione riguarderà il dimensionamento, con particolare effetto sugli organici dei Dirigenti e dei DSGA

Libri digitali
A quanto pare il Ministro è all’opera anche per i libri digitali. In particolare si sta tentando di dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, venendo incontro alle esigenze di innovazione e contemporaneamente alle case editrici che hanno chiesto un rallentamento del processo.
Dovremmo conoscere da questo decreto che tipo di idea frulla nelle menti ministeriali circa le indicazioni per le piattaforme che permettano la fruizione di tali testi digitali: se verrà imposta una piattaforma centralizzata a livello ministeriale o sarà data mano libera alle case editrici.

Finanziamenti scuole
Infine, un capitolo a parte rigugarderà il finanziamento alle scuole. Di cosa si tratta? Staremo a vedere.
Forse riguarda quei provvedimenti annunciati dalla Carrozza sull’aumento del fondo ordinario, portando la quota per alunno da 8 euro a 25? Ci troveremmo davanti ad un miracolo e per il momento ci piace sperare.

Quando sarà varato?
Alcuni sindacati hanno dato informativa che giorno 2 settembre è previsto un incontro per approfondire i contenuti del Decreto. La data del 2 cozza con le anticipazioni di Italia Oggi di un varo del provvedimento per giorno 3, ma non mettiamo limiti alle possibilità. Di certo è che, come da noi anticipato riportando le affermazioni del Ministro, i primi di settembre sara il periodo del varo

Cosa resta fuori?
Intanto i due provvedimenti più attesi. Quota 96 e Docenti Inidonei. Salvo colpi di scena. Mentre per i primi, ieri, l’On Ghizzoni ha annunciato un impegno al Ministero per definire un provvedimento ad hoc, dei secondi si è persa traccia.

I Dirigenti. Come anticipato, il Ministero ha fatto un passo indietro sulla questione dei Dirigenti in Lombardia, per timori di strascichi giudiziari. Ma c’è ancora chi spera in un intervento dell’ultima ora.

Non c’è traccia, almeno dalle indiscrezioni, dell’assunzione dei Dirigenti tecnici già vincitori di concorso che era l’Art. 18 del Decreto D’Alia.

E’ anche possibile che tali indiscrezioni siano ancora parziali e che nel Decreto possano confluire altri punti dell’articolato del primitivo Decreto D’Alia dal quale queste misure sono state tratte.

Ad esempio, ci pare strano che siano state escluse le iniziative per l’edilizia scolastica, che a conti fatti, erano a finanziamento zero.

Sapremo qualcosa in più giorno 2 settembre.

Aggiornamento

Decreto scuola, Martedì in CdM. Ultimi aggiornamenti: reclutamento Dirigenti e organico funzionale

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur