Decreto TFA sostegno VIII ciclo, Pacifico (Anief): 29 mila posti per specializzarsi sono il doppio di qualche anno fa ma sempre pochi, facciamo ricorso per averne molti di più perché il fabbisogno è alto

WhatsApp
Telegram

“I 29 mila posti del TFA sostegno VIII ciclo sono il doppio rispetto a quelli pubblicati nel 2019 quando facemmo ricorso per la loro esiguità: tuttavia, oggi sono sempre pochi rispetto ai quasi 100.000 posti dati in supplenza” a personale precario non specializzato”.

Così si è espresso Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, a colloquio con l’agenzia Teleborsa per commentare la pubblicazione del Decreto Interministeriale n. 691 del 29 maggio 2023 che apre le porte al TFA sostegno VIII ciclo.

 

Secondo il sindacalista autonomo “colpisce il fatto che nel Nord Italia sono state attivate soltanto 4.000 posti a fronte di 60.000 supplenti: non è quello che prevede la legge, in base alla quale occorrerebbe rispettare le effettive esigenze dei territori. Anief ha già vinto in passato un ricorso in Consiglio di Stato, quindi ora lo rifaremo per aumentare il numero dei posti: cercaremo anche di raddoppiarli e di fare inserire più persone possibili anche che quelle che da anni insegnano nelle nostre scuole come precari”.

 

Il presidente del giovane sindacato ricorda che “la norma per la prima volta grazie ad Anief permette di avere il 35 per cento dei posti assegnati alla riserva: riguardano chi ha in passato svolto servizio sul sostegno per almeno tre anni. È arrivato il momento di inserire la maggior parte di coloro che insegnano nelle nostre scuole nei percorsi formativi, così da avere un’abilitazione o una specializzazione: questo lo richiede il diritto allo studio dei nostri studenti”, conclude Pacifico.

 

Contro il Decreto Interministeriale n. 691 del 29 maggio 2023, che negherà l’accesso a tanti candidati all’accesso ai corsi di TFA sostegno VIII ciclo, Anief ha deciso di predisporre un apposito ricorso.

Coloro che volessero aderire possono farlo già da ora: possono aderire, a seconda delle loro situazioni lavorative personali, sia alle preadesione al ricorso per l’accesso diretto al TFA sostegno VIII ciclo con 3 anni di servizio svolto, sia alla preadesione per il ricorso contro il numero programmato dei posti di TFA sostegno VIII ciclo.

 

OGGI WEBINAR SUL TFA SOSTEGNO VIII CICLO

Oggi pomeriggio, giovedì 1 giugno, webinar – ore 16.30 – 18.30

TFA SOSTEGNO VIII CICLO – PUBBLICATO IL DECRETO, COSA PREVEDE?

Ne parleremo on line oggi alle 16:30, con l’avvocato Walter Miceli e il professor Ernesto Ciracì. Per partecipare cliccare al LINK DI REGISTRAZIONE

Insieme ai nostri esperti analizzeremo i contenuti del Decreto: posti disponibili, contenuti dei test selettivi, titoli di accesso. Sarà possibile sottoporre quesiti ai formatori attraverso la chat condivisa e rivedere la registrazione dell’incontro per chi non potesse partecipare.

COME SUPERARE LE PROVE

Come prepararsi alle prove del TFA sostegno VIII ciclo?

CORSO IN ASINCRONO

Corso di preparazione in modalità asincrona contenente videolezioni, Uda, simulatori specifici al costo di 80 euro per i soci Anief e 130 euro per i non soci.

E’ possibile consultare il programma e procedere con la registrazione al corso cliccando al seguente link CORSO TFA VIII CICLO

 

CORSO IN SINCRONO – 10 incontri interattivi da 2 ore ciascuno

(6, 8, 9, 13, 14, 16, 20, 21, 22, 26 giugno sempre dalle 17.00 alle 19.00)

“Tecniche e strategie per superare le prove”

Contenuti delle lezioni in diretta curate da Ernesto Ciracì, Evelina Chiocca, Barbara Argo

Tecniche e strategie per il superamento dei test
Competenze pedagogiche
Competenze legislative
Competenze intelligenza emotiva e creatività
Competenze metodologiche
Strumenti di inclusione
Costi: 50 euro per i soci Anief e 100 euro per i non soci.

E’ possibile consultare il programma e procedere con la registrazione al corso cliccando al seguente link TECNICHE E STRATEGIE TFA VIII CILO

 

Non è necessario studiare tanto, occorre farlo con la giusta metodologia e seguendo una struttura che dia la possibilità di consolidare le competenze acquisite con l’ausilio dei simulatori e di videolezioni peculiari agli argomenti delle dispense.

La sequenza dei moduli è creata in modo da fornire una preparazione esaustiva ed una visione chiara e completa delle diverse teorie, degli approcci didattici e pedagogici.

Tutte le lezioni sono immediatamente disponibili da remoto.

Negli ultimi anni oltre l’80% dei corsisti, preparandosi con la nostra metodologia, è riuscito ad accedere ai percorsi di specializzazione.

Per maggiori informazioni [email protected]

WhatsApp
Telegram