Decreto Sostegni bis, Sasso: “Passi in avanti per le modifiche al provvedimento con emendamenti Lega”

Stampa

Su Facebook il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso, aggiorna in merito alla situazione riguardante il Decreto Sostegni Bis. 

“Superato in commissione Bilancio della Camera dei Deputati lo scoglio dell’ammissibilità per alcuni importanti emendamenti al decreto sostegni che riguardano la scuola, dalle assegnazioni provvisorie alla stabilizzazione del personale precario, passando per la difesa delle scuole ubicate nei territori colpiti dal terremoto. Emendamenti “ispirati” dalla Lega”, scrive Sasso.

Decreto Sostegni bis, oltre 700 emendamenti sono stati dichiarati inammissibili. Decisione sui ricorsi entro mercoledì 16. Le ultime notizie

Poi aggiunge: “Adesso spetta ai partiti dialogare (e questo avviene da tempo) e convergere, se davvero si ha voglia di trovare una soluzione ai problemi che riguardano la vita di centinaia di migliaia di Italiani.
Si può fare, davvero. Mai come questa volta la politica potrebbe dare dimostrazione di serietà e responsabilità in materia di scuola”.

Sasso, poi, lancia una “frecciatina” verso chi si è chiesto perché non ci fosse alle manifestazioni dei precari degli ultimi giorni: “Vi rispondo dicendo che c’è un tempo per manifestare in piazza ed un tempo per risolvere i problemi di chi manifesta in piazza. Ma la sostanza non cambia: la tutela dei diritti dei lavoratori, la difesa della nostra scuola e di tutta la comunità scolastica per me e per la Lega saranno sempre al centro della nostra attività politica. Non molliamo”.

Decreto Sostegni bis, già bocciati alcuni emendamenti: carta docente 500 euro ai precari, no selezione TFA sostegno per docenti seconda fascia GPS sostegno, modifiche concorso IRC

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti