Decreto sostegni bis, quasi 20 milioni di euro per il supporto psicologico di bambini e adolescenti

Stampa

Poco meno di 20 milioni di euro sono destinati al reclutamento straordinario sul territorio di psicologi, per “tutelare la salute e il benessere psicologico individuale e collettivo, tenendo conto, in particolare, delle forme di disagio psicologico dei bambini e degli adolescenti, conseguenti alla pandemiada Covid”.

Lo conferma l’ultima bozza del Dl Sostegni bis, all’esame del Consiglio dei ministri.

Le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano possono, dunque, “autorizzare le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale a conferire, fino al 31 dicembre 2021, incarichi di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, a psicologi, regolarmente iscritti al relativo albo professionale, allo scopo di assicurare le prestazioni psicologiche, anche domiciliari, a cittadini, minori ed operatori sanitari, nonché di garantire le attività previste dai livelli essenziali di assistenza“.

Decreto Sostegni bis, 350 milioni per l’inizio dell’anno scolastico, 50 milioni per le paritarie: ecco cosa prevede il provvedimento. [BOZZA]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur