Decreto Sostegni bis, Pacifico (Anief): “Assumere da graduatorie Gps senza paletti”

Stampa

Oggi pomeriggio, ai microfoni di Radio Cusano Campus, Marcello Pacifico è intervenuto in diretta per parlare della manifestazione di ieri che ha coinvolto i sindacati riuniti per protestare contro il testo del decreto Sostegni bis; il presidente ha sottolineato come Anief “abbia pensato a proposte emendative che lo migliorerebbero di parecchio”.

Pacifico ha affermato che “il Patto per la Scuola è stato tradito. Proprio nell’ottica del Pnrr, sono state coinvolte le Confederazioni con l’esigenza di affrontare problemi, con l’occhio alla risoluzione, come la mobilità, il reclutamento e molto altro. Ha trovato l’accordo delle confederazioni” e poi ci si ritrova con un testo che va da un’altra parte. “È per questi motivi che abbiamo organizzato sit-in di protesta con presidio in molte piazze italiane: siamo tutti d’accordo, ma adesso sta alla politica dare una risposta”.

Il leader dell’Anief ha detto che oggi le grandi problematiche riguardano il precariato, il reclutamento, il personale Ata, gli insegnanti di religione cattolica; abbiamo suggerito emendamenti con punti fondamentali, i tempi ci sono” per risolvere le pecche del testo”. Per il reclutamento, per esempio, “basterebbe usare le graduatorie Gps senza paletti, facendo specializzare o abilitare coloro che si trovano nella II fascia. Necessari poi un piano straordinario per gli Ata, autorizzando i passaggi verticali, un piano straordinario per il personale educativo e un canale riservato per gli Irc. Per quanto riguarda poi la mobilità, non è possibile che ci sia il vincolo sull’assegnazione provvisoria. Bisogna inoltre, in termini di sicurezza, aumentare organici e spazi, diminuendo il rapporto di alunni per classi. La politica deve dare risposte certe”, ha concluso il sindacalista autonomo

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur