Decreto sostegni bis, gli psicologi: “Assicurare continuità per supporto psicologico nelle scuole”

Stampa

“Ci aspettiamo che il dl Sostegni bis possa essere la sede per assicurare la continuità del supporto psicologico agli studenti e al personale della scuola. Non lo chiedono soltanto le nostre ragazze e i nostri ragazzi, ma le famiglie, i docenti e i dirigenti scolastici”.

Lo afferma David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi (Cnop).

Il protocollo Cnop-ministero Istruzione del settembre 2020 – ricorda in una nota – ha portato all’attivazione del servizio di psicologia scolastica in circa 6mila scuole su tutto il territorio nazionale, mettendo in campo un servizio di ascolto e di sostegno del quale hanno usufruito oltre un milione di soggetti tra studenti, famiglie e personale scolastico. Sì tratta di un servizio che va dunque confermato e reso strutturale nelle scuole di tutto il Paese. Spero che il Parlamento, i capigruppo della Camera dei deputati, la Commissione Bilancio non siano insensibili a questa esigenza che esprime la società“.

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti