Decreto Sostegni-bis: assunzioni con un anno di servizio, via vincoli mobilità, proroga organico Covid. Emendamenti Anief

WhatsApp
Telegram

Comunicato Anief – Molte richieste di modifica del decreto, presentate oggi, riguardano il tema del reclutamento del personale docente, amministrativo, educativo, di religione cattolica e del personale all’estero, ma anche la semplificazione degli attuali concorsi ordinari, la stabilizzazione di tutto il personale precario insieme a proposte sui vincoli relativi alla mobilità e all’assegnazione provvisoria e al concorso per dirigenti scolastici. Indicazioni risolutive vengono proposte anche per i facenti funzione Dsga, per il riconoscimento del rischio biologico, per l’ampliamento degli spazi nelle scuole, per il mantenimento del calendario per il nuovo anno scolastico e per la conferma dei ruoli per i neo-assunti con riserva.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, chiede ai deputati di “prendere in considerazione le proposte emendative, perché hanno l’unico scopo di dare risposte puntuali a problemi annosi della scuola italiana, che con il Covid sono diventati ancora più complessi. Assunzioni da graduatorie e da concorsi vanno celermente semplificati, non certo pensando a scorciatoie o sanatorio, ma producendo quel normale epilogo che porta alla stabilizzazione che in altri Paesi europei è la normalità. Lo stesso buon senso si chiede per rispondere alle tantissime domande motivate di trasferimento di sede, di collocazione su ruolo professionale superiore e di assegnazione di una diaria per i rischi oggettivi che comporta la professione, oltre che di conferma nei ruoli di chi è stato assunto con riserva e ha svolto l’anno di prova. Non si comprende, inoltre, per quale motivo il Cts continua a raccomandare il distanziamento e noi manteniamo classi da 25-30 alunni, in aule oggettivamente inadeguate: ridurre il numero di iscritti per classe e ampliare gli spazi rappresentano la risposta inevitabile a queste necessità, che anche dopo il Covid bisognerà mantenere a regime. Abbiamo chiesto anche, inoltre, di fare attenzione a non stravolgere la tempistica sul calendario di inizio anno, di potenziare i mezzi di trasporto per arrivare a scuola e di salvaguardare tutte le professionalità”.

Sono ben 57 gli emendamenti presentati da Anief alla V Commissione Bilancio della Camera per cambiare il decreto Sostegni-bis: si va dalla soppressione della norma per l’anticipo dell’anno scolastico e per il recupero apprendimenti alla deroga ai vincoli per assegnazione provvisoria; dalla proroga dei contratti per dirigenti tecnici alla soppressione della norma che sospende la call veloce per docenti e DSGA; il sindacato chiede anche la partecipazione dei facenti funzioni DSGA senza laurea alla mobilità professionale, la proroga dell’organico COVID e deroga dei criteri per la formazione delle classi, la soppressione del divieto di mobilità per le assegnazione delle sedi non richieste, la decorrenza della nuova normativa sulla mobilità. Il sindacato chiede, quindi, l’assegnazione provvisoria annuale in deroga e alcune proroghe: quella di definire nuovi spazi per le scuole, di introdurre norme per assunzioni ad anni successivi, di utilizzare al 100% le GMRE ad anni successivi, l’inserimento dei partecipanti al concorso straordinario in coda alle graduatorie di merito, la conferma in ruolo per coloro che sono stati assunti con riserva.

Sempre in tema di reclutamento, il giovane sindacato chiede l’inserimento della fase transitoria nel doppio canale di reclutamento, le assunzioni dei precari su tutti i posti vacanti, nonché da prima fascia e da elenco con 36 mesi, la proroga al 2022 per il conseguimento della specializzazione-abilitazione, la riduzione a 24 mesi del servizio per il reclutamento, ma anche ad un anno del servizio per reclutamento. Importantissima è anche l’estensione del servizio svolto in tutto il sistema nazionale di istruzione, come pure l’assunzione da prima fascia Gps senza servizio, da seconda fascia con PAS-TFA da conseguire, ma anche da prima fascia e seconda fascia con PAS-TFA da conseguire a regime.

Anief chiede anche la prova disciplinare del concorso come prova orale su lezione, la ripetibilità della prova concorsuale, l’esonero dell’anno di prova per chi l’ha già superato anche se con riserva, l’opzione per punteggio più favorevole tra i concorsi, la soglia della sufficienza per idoneità dei nuovi concorsi, la riapertura dei termini dei bandi di concorso, la ripetibilità della partecipazione alle prove concorsuali, l’estensione della semplificazione dei concorsi a tutte le discipline, la soglia della sufficienza per idoneità nei concorsi STEM, la riapertura dei termini sempre per i bandi di concorso STEM, le assunzioni dei precari che insegnano Religione cattolica, con graduatoria per soli titoli sempre per i docenti di religione cattolica. Viene quindi chiesta una graduatoria per soli titoli specifica per il personale educativo.

Per quanto riguarda il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, attraverso alcuni emendamenti si richiede l’attivazione dei profili professionali come AS e C del personale ATA. come del resto prevede lo stesso Contratto collettivo di lavoro, l’adeguamento degli organici ATA e la proroga dei contratti degli assistenti tecnici. Il sindacato chiede, inoltre, l’immissione in ruolo dei ricercatori e dei dirigenti scolastici, nonché la mobilità professionale dei docenti di ruolo senza vincoli inutili e incostituzionali, il concorso straordinario esteso al personale che svolte insegnamento di Religione cattolica. Per migliorare l’assistenza a tutta la ‘popolazione’ scolastica, ancora di più durante la pandemia, sarebbe anche opportuno introdurre stabilmente l’assistenza psicologica negli istituti, ma anche il raddoppio dei mezzi di trasporto, il bonus per l’acquisto di strumenti musicali, gli organici del personale educativo, l’inserimento nelle GAE di tutto il personale abilitato, l’indennità in busta paga del rischio biologico, il corso-concorso per Dirigenti Scolastici, la stabilizzazione del personale ATA, la stabilità dei docenti di Religione cattolica, disposizioni per il Personale impegnato all’estero

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur