Decreto Sostegni, Aprea: “300 milioni per la scuola, ma zero per le paritarie. Spero in un ravvedimento governativo”

Stampa

“Se è un bene che il DL Sostegni abbia previsto 300 milioni per la scuola, è incomprensibile che questi fondi non siano estesi alle scuole paritarie, ai loro studenti, docenti e famiglie”.

Lo afferma in una nota Valentina Aprea, deputata di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Istruzione del movimento azzurro

“L’emergenza sanitaria e l’emergenza educativa non sono infatti prerogativa delle scuole statali, se non in una concezione di centralismo statalista, che non considera la ricchezza del pluralismo educativo e il ruolo pubblico riconosciuto dalla legge alle scuole non statali”, aggiunge.

“Forza Italia è convinta della necessità, già espressa nel Consiglio dei Ministri dalla Ministra Gelmini, di estendere le misure anti Covid alle scuole partitarie e richiederà di modificare la norma in Parlamento. Nel merito, il provvedimento fa un passo avanti nella direzione che avevamo da tempo indicato rispetto alle criticità emerse nelle scuole nella fase pandemica. Bene aver previsto di poter dotare le scuole di dispositivi di protezione per l’igiene individuale soprattutto degli ambienti e, come Forza Italia richiedeva fin dalla prima ondata, bene il ricorso alle equipe psicopedagogiche e ai servizi medico sanitari nelle scuole”, continua.

“Forza Italia incalzerà il Governo ad investire al meglio questi nuovi finanziamenti in discontinuità con le scelte del Governo precedente”, conclude.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur