Decreto scuola, Ugl: sarebbe stato necessario aggiornare le graduatorie e attivare percorsi abilitanti

di redazione

item-thumbnail

UGL – Riguardo le misure urgenti per l’Esame di Stato e la valutazione dell’anno scolastico 2019/2010, non siamo concordi a quanto previsto, in quanto, affinché sia valido a tutti gli effetti di legge, il titolo della maturità liceale o tecnico- professionale, occorre che vi sia il superamento di almeno una prova scritta, svolta in presenza, magari multidisciplinare e con i dovuti accorgimenti (distanze tra i maturandi, mascherina e guanti)ed il superamento di una prova orale, anch’essa in presenza, ciò una Commissione composta da un docente esterno, Presidente, e due docenti interni, a garanzia dell’Istituzione e degli studenti .

Sarebbe stato necessario procedere regolarmente con l’aggiornamento delle fasce relative alle graduatorie d’istituto del personale scolastico 2017 /2020, in considerazione del tempo e dell’investimento speso dai docenti a tempo determinato, per arricchire il proprio bagaglio conoscitivo e professionale, propedeutico all’arricchimento delle metodologie educative e didattiche, destinate agli alunni di ogni ordine e grado dell’ Istruzione.

Sarebbe stato necessario, considerato il perdurare dello stop delle procedure concorsuali, procedere con l’attivazione dei percorsi abilitanti per i docenti di lungo corso ed i neo – laureati, costretti per abilitarsi all’insegnamento, troppo spesso, a dover ricorrere ad espedienti europei, fuori nazione, “costosi e discutibili “, per le modalità di svolgimento ed il trasferimento di conoscenze e competenze dubbie, che non riconoscono certamente il merito dell’insegnamento .

Sarebbe stato opportuno, procedere con le immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili, attingendo al 50% dalle GAE, graduatorie ad esaurimento, ed al 50 % dalle graduatorie dei concorsi già espletati ed ove dette graduatorie disciplinari risultassero esaurite, procedere con la copertura delle cattedre, conferendo regolari incarichi annuali al personale docente supplente, in possesso degli specifici requisiti.

Decreto scuola: valutazione, esami di Stato, recupero, avvio nuovo anno scolastico. Lo speciale

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione