Decreto scuola, sottosegretario Azzolina (M5S) spiega gli emendamenti [VIDEO]

di redazione

item-thumbnail

Decreto scuola: con un video su FB il sottosegretario Lucia Azzolina (M5S) ha spiegato alcuni degli emendamenti che sono entrati nel testo. 

Il testo sarà in Aula alla Camera il 25 novembre e potrà ancora essere modificato e migliorato.

Gli argomenti affrontati

  1. 9.000 posti Quota 100 alle assunzioni
  2. corsisti TFA sostegno partecipano con riserva ai concorsi, sia straordinario che ordinario
  3. docenti 180×2 partecipano al concorso straordinario con riserva
  4. call veloce per assunzioni in altre regioni
  5. graduatorie di istituto trasformate in graduatorie provinciali
  6. riapertura a nuovi inserimenti terza fascia istituto
  7. idonei concorso 2016 entrano nelle graduatorie del concorso 2018
  8. soluzioni per docenti “ingabbiati” (il sottosegretario ammette  che emendamento ha piccola falla che potrà ancora essere sistemata)
  9. concorso ordinario per docenti di religione cattolica
  10. soluzione diplomati magistrale e GaE storiche (l’emendamento dovrà ancora essere approvato da Commissione Bilancio)
  11. docenti IeFP partecipano al concorso straordinario a fini abilitanti
  12. concorso riservato facenti funzione DSGA (emendamento sul quale si dovrà ancora lavorare)

Il sottosegretario ha parlato dei concorsi, straordinario e ordinario, che dovranno essere banditi in contemporanea.

In uscita anche concorso ordinario infanzia e primaria e TFA sostegno V ciclo, al quale parteciperanno i circa 7.000 idonei del IV.

Decreto scuola: ecco tutti gli emendamenti approvati, da anno in corso a sostegno senza titolo [DOCUMENTO UFFICIALE]

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione