Decreto scuola, Sasso: “Alla Camera opporremo legittima difesa per i diritti dei lavoratori della scuola”

di redazione

item-thumbnail

“Nulla di fatto sul Decreto Scuola al Senato, dove la maggioranza continua a litigare e a perdere tempo.

Ci è stato riferito che alla Camera dovremmo votare in Aula il decreto il 29 Maggio, ed in commissione cultura il testo dovrebbe arrivare il 28.

Cioè meno di 24 ore per discutere del destino di centinaia di migliaia di lavoratori italiani.

Se pensano di ridurre una commissione parlamentare a meri passacarte, si sbagliano.
Non solo.
La Lega si batterà duramente, e sottolineo duramente.
Non consentiremo che la nostra dignità e quella dei lavoratori della scuola venga calpestata.
Così come siamo pronti a votare qualsiasi cosa che vada nell’interesse dei lavoratori, siamo anche pronti a qualsiasi forma di protesta, pur di difendere legittimamente i diritti degli stessi dall’aggressione del Governo Conte”.

Così in una nota il deputato pugliese della Lega e membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati Rossano Sasso.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione