Decreto scuola, procedura selettiva per DSGA: partecipanti, prove e utilizzo graduatorie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Assistenti amministrativi con tre anni di servizio come DSGA: ecco cosa prevede il Decreto scuola.

Decreto scuola, sì a concorso straordinario e ordinario. Consiglio dei Ministri approva. Tutte le misure [IL TESTO APPROVATO]

Cosa prevede il decreto

L’articolo 2, comma 9, del decreto suddetto prevede l’attivazione  di una procedura selettiva per la progressione all’area dei DSGA, ai sensi dell’articolo 22, comma 15, del D.lgs 75/2017.

L’accesso alla procedura selettiva, secondo il citato D.lgs. 75/2017, è possibile con il titolo di studio previsto dall’esterno. Tale disposizione, però, è superata nel decreto scuola rinviando, per i titoli d’accesso, alla legge di bilancio 2018, il cui comma 605 ha previsto la partecipazione al concorso per DGSA (attualmente in corso di svolgimento) anche degli assistenti amministrativi di ruolo con 3 anni di servizio come DSGA, a prescindere dalla laurea richiesta per l’accesso dall’esterno.

Come sarà la procedura

I principali aspetti della procedura (o concorso riservato) saranno quelli di seguito riportati:

  • la procedura sarà selettiva;
  • potranno accedere alla procedura gli assistenti amministrativi con 3 anni di servizio come DGSA (3 anni negli ultimi 8 prevede il summenzionato comma 605);
  • le prove saranno volte ad accertare la capacità dei candidati di utilizzare e applicare nozioni teoriche per la soluzione di problemi specifici e casi concreti;
  • le graduatorie risultanti dalla procedura saranno utilizzate in subordine a quelle del concorso attualmente in corso di svolgimento per 2004 posti.
Versione stampabile
anief banner
soloformazione