Decreto scuola, inizia esame emendamenti in Senato. Udir: rimborsi viaggi istruzione, DaD, autonomie

di redazione

item-thumbnail

Udir – In VII Commissione cultura al Senato è partito l’esame degli emendamenti presentati al Decreto scuola. Alcune proposte, rispetto autonomia, rimborsi viaggi di istruzione, didattica a distanza, conferma ds estero, sono state segnalate da Udir, unico sindacato a far sentire la voce dei dirigenti scolastici

Oggi al via l’esame degli emendamenti per la trasformazione in legge del Decreto Scuola dell’8 aprile n. 22 contenente Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato; Udir ha presentato 10 proposte emendative che ricalcano il pensiero dei propri Dirigenti che sono i primi in questo momento delicato a essere esposti a enormi responsabilità sia per la conclusione dell’anno scolastico che per l’avvio del prossimo a settembre sul piano didattico, su quello organizzativo, e soprattutto per le responsabilità che ricadono su di loro, affrontando il problema della sicurezza.

Marcello Pacifico (Udir): “Ci appelliamo affinché prevalga il buon senso e ci si adoperi per poter terminare in maniera corretta e sicura l’anno scolastico e si superino i dubbi e le enormi difficoltà per l’inizio di quello nuovo evitando ancora l’avvio con ‘classi pollaio’ non sicure, peraltro incompatibili con l’emergenza Coronavirus”.

Tra gli emendamenti di rilievo presentati da Udir troviamo quelli relativi alla valorizzazione dei percorsi di Didattica a distanza, che sono stati organizzati e svolti egregiamente durante quest’emergenza demandando all’autonomia scolastica e agli organi collegiali la valutazione di quanto fatto e quanto eventualmente da recuperare il prossimo anno.

Si chiede anche di avere regole chiare sugli Esami di Stato e sulla valutazione degli studenti che tenga conto anche di quanto fatto dagli studenti precedentemente alla sospensione delle attività didattiche causa Covid-19 ma anche di dare maggior valore all’intero percorso scolastico dello studente per l’attribuzione dei crediti che concorrono al voto finale.

Udir ha anche chiesto regole chiare per lo svolgimento della didattica a distanza che sembra persisterà anche il prossimo anno ma anche l’intero rimborso economico dei viaggi d’istruzione che sono stati nella loro totalità annullati a causa dell’emergenza sanitaria, che non prevedano altre alternative se non il rimborso integrale, tra l’altro in un momento che in termini economici investe in maniera gravissima l’intero territorio Italiano.

Tutti gli emendamenti Udir al testo del Decreto Legge n. 22. Clicca qui

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione