Decreto scuola, Melicchio (M5S): si è guardato a interesse e qualità istruzione

Stampa

“Il decreto scuola ha guardato all’interesse e alla qualità del sistema di Istruzione, mettendo al centro le studentesse e gli studenti. Abbiamo fatto un gran lavoro, migliorando il testo al Senato per garantire la sicurezza per tutti, sia dal punto di vista sanitario che didattico”.

Lo afferma Alessandro Melicchio, deputato del MoVimento 5 Stelle intervenendo in Aula annunciando il voto favorevole del gruppo Movimento 5 Stelle alla Camera.

“A seguito dell’emergenza coronavirus sono state infatti previste misure specifiche e semplificate per questo anno scolastico. In particolare, l’Esame di Stato del I ciclo coincide con la valutazione finale da parte del Consiglio di classe, prevedendo la consegna anche di un elaborato da parte degli studenti che verrà discusso online. Mentre per il II ciclo è prevista la sola prova orale in presenza”, ha continuato Melicchio.

“Abbiamo voluto fortemente dare più tutele per gli alunni con disabilità, con il fine di fargli conseguire gli obiettivi didattici stabiliti dal piano educativo individuale e che, a causa della situazione emergenziale Covid19, non sono stati raggiunti; sull’edilizia scolastica abbiamo assegnato poteri speciali ai Sindaci, velocizzando così l’esecuzione degli interventi e inoltre abbiamo ottenuto un grande risultato con le graduatorie per i supplenti che saranno aggiornate, ma anche provincializzate e digitalizzate”, ha spiegato il portavoce del MoVimento 5 Stelle in Aula a Montecitorio.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia