Decreto scuola, Italia Viva: approvati emendamenti servizio misto e IeFP, concorso religione cattolica, docenti di ruolo

WhatsApp
Telegram

Decreto scuola: è in corso la riunione delle commissioni Istruzione e Lavoro per l’analisi degli emendamenti. Ecco gli emendamenti di Italia Viva già approvati, che entreranno nel testo da discutere in Aula alla Camera dal 25 novembre.

I lavori proseguono spediti dopo le tensioni di ieri sulla bocciatura di alcuni emendamenti.

Approvati alcuni emendamenti presentati da Italia Viva.

Alcuni riguardano il concorso straordinario

  1. sì al servizio svolto nei centri IeFP come requisito di accesso al concorso straordinario a fini abilitanti
  2. sì al servizio misto tra scuola statale e paritaria per accedere al concorso straordinario a fini abilitanti

Partecipazione docenti di ruolo

Approvato anche l’emendamento che prevede la partecipazione al concorso straordinario dei docenti di ruolo, a fini abilitanti, in deroga al requisito dell’anno di servizio specifico nella classe di concorso richiesta.

Emendamento concorso docenti religione cattolica

Vi è poi un importante emendamento approvato per il concorso riservato agli insegnanti di religione cattolica, da bandire entro il 2020 sui posti disponibili e vacanti degli anni dal 2020/21 al 2022/23.

Una quota di posti, non superiore al 35%, sarà riservata al personale docente di religione cattolica in possesso dell’idoneità diocesana, che ha svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, nelle scuole del sistema nazionale di istruzione.

Nelle more dell’espletamento del concorso le assunzioni continueranno ad essere effettuate tramite lo scorrimento delle graduatorie del concorso 2004.

Emendamento Dirigenti Tecnici

Dirigenti Tecnici: si punta ad aumentare la platea di assunzione a copertura dei posti vacanti, che sono 146. L’emendamento specifico non è stato ancora discusso.

 

WhatsApp
Telegram

Eurosofia nel mese di dicembre trasmetterà tre nuovi incontri formativi gratuiti dedicati agli attori della scuola