Decreto Scuola, interventi anche per famiglie e studenti: wireless a scuola, libri, dispersione. Scuole aperte anche di pomeriggio

di
ipsef

Un consistente numero di articoli del Decreto scuola approvato in CdM riguarda famiglie e studenti. Vediamo i particolari.

Un consistente numero di articoli del Decreto scuola approvato in CdM riguarda famiglie e studenti. Vediamo i particolari.

Libri di testo 
Sarà possibile utilizzare le vecchie edizioni dei libri, inoltre “vengono messi a disposizione 8 milioni di euro per finanziare l’acquisto da parte delle scuole secondarie di libri di testo ed e-book da dare in comodato d’uso agli alunni in situazioni economiche disagiate"

2,7 milioni di euro e 5,3 tra il 2013 e il 2014 per "l’acquisto, anche tra reti di scuole, di libri adottati dal collegio dei docenti, ovvero dispositivi per la lettura di contenuti digitali, da concedere in comodato d’uso ad alunni individuati sulla base dell’indicatore Isee. In alternativa, ha detto il ministro Carrozza, “si potranno utilizzare le vecchie edizioni di libri scolastici".

Attenzione anche agli studenti stranieri
Il Decreto modifica la durate del permesso di soggiorno per la frequenza a corsi dis tudio o per formazione, ma debitamente certificata.

Divieto di fumo

Non sarà possibile fumare nelle aree all’aperto di pertinenza delle scuole. Il divieto riguarda anche le sigarette elettroniche, che non potranno essere neppure all’interno degli istituti.

15 milioni per wireless in istituti secondari
 Novità per quel che riguarda la connettività e la digitalizzazione dell nostre scuole. Nel decreto legge varato questa mattina dal Consiglio dei Ministri si prevede lo stanziamento di 15 milioni di euro per ”la connettività wireless nelle scuole secondarie, con priorità a quelle di secondo grado”.

Consolidato con 100 milioni fondo diritto allo studio 09 Settembre 2013
Fra le misure contenute nel decreto legge in materia di istruzione approvato dal Consiglio dei ministri c’e’ il ”consolidamento pluriennale, con 100 milioni di euro, del fondo per il diritto allo studio universitario a partire dal 2014”.

Contro la dispersione scuole aperte di pomeriggio
Nell’anno scolastico 2013-14, sarà avviato in via sperimentale un Programma di didattica integrativa che comtempla tra l’altro, ove possibile, il prolungamento dell’orario scolastico per gruppi di studenti, con particolare riferimento alla scuola primaria

69mila immissioni in ruolo di cui 27mila nel sostegno da subito e assunzioni per il personale ATA. Arriva un’ora in più di geografia. Novità reclutamento dirigenti

Versione stampabile
anief banner
soloformazione