Decreto scuola, FdI presenta 41 emendamenti: stabilizzare precari, no concorso farsa

Stampa

“Fratelli d’Italia ha depositato 41 emendamenti e 2 Ordini del Giorno al decreto scuola, cercando di dare il nostro contributo nell’interesse del mondo della scuola”.

Il decreto va rivoluzionato. Siamo per la stabilizzazione dei precari e il riconoscimento del loro diritto, solo in questo modo si può garantire l’inizio del nuovo anno scolastico. Il concorso farsa è un crimine ai danni di tutta la scuola italiana. Il Ministero deve garantire aggiornamento delle graduatorie“.

A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, capogruppo in Commissione Istruzione.

Siamo dalla parte dei ricorrenti del concorso per dirigenti scolastici, del personale Ata e dei dsga facenti funzione, ma soprattutto per noi le scuole paritarie non sono figlie di un Dio minore. Attraverso un pacchetto di emendamenti siamo intervenuti in favore delle scuole parentali, per una valutazione seria che la dad non garantisce, per esami seri in presenza, contro il fenomeno delle classi pollaio, ed a sostegno delle esigenze degli alunni diversamente abili e la loro necessità di avere insegnanti di sostegno e assistenza“, afferma il senatore.

Abbiamo presentato emendamenti anche per la proroga immediata dei bonus baby sitter e congedi parentali scaduti per aiutare le famiglie i cui genitori dovranno tornare al lavoro, e abbiamo previsto un concorso per titoli e servizio dedicato agli insegnanti di religione cattolica. Un altro emendamento, invece, per rendere valido l’anno formativo e a sostegno dei precari AFAM. Inoltre abbiamo chiesto un piano nazionale da 1,5 mld per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici scolastici che versano in pessime condizioni. Infine, la possibilità di una sanatoria per quei docenti che si troverebbero licenziati dopo aver vinto un concorso per un contenzioso amministrativo. Ecco, la ministra, che fino a questo momento non ha ascoltato la voce del mondo della scuola, ha la possibilità attraverso gli emendamenti di Fratelli d’Italia di cambiare rotta. E’ tempo di iniziare“, conclude Iannone.

Decreto scuola pubblicato in Gazzetta: esami di Stato, graduatorie istituto, concorsi, avvio nuovo anno scolastico. TESTO DEFINITIVO

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur