Decreto Scuola, FdI ha votato contro: no ad un provvedimento “ammazzaprecari”

“Questo dl Scuola è nato per la stabilizzazione dei precari e invece è diventato un’ammazza precari’, motivo per cui Fratelli d’Italia ha votato convintamente contro. Senza dimenticare che ci troviamo dinanzi alla quarta fiducia in 10 giorni: una vera emergenza democratica”. Così il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone al termine del voto in Aula sul dl Scuola.

“Pensiamo alle insegnanti che hanno prestato servizio nelle scuole paritarie e che vengono clamorosamente escluse dalla possibilità di partecipare al concorso, ai diplomati magistrali che non trovano soluzione di stabilità, ai dirigenti scolastici che hanno dovuto far ricorso alla magistratura per far valere i loro diritti o agli insegnati di religione cattolica che continuano ad essere trattati come figli di un Dio minore.
O ancora, pensiamo ai DSGA facenti funzione, persone che per anni hanno retto le sorti della scuola italiana e che ora verranno cestinati o ai ricercatori universitari, anche stavolta inascoltati.
Siamo di fronte ad un’altra scelta scellerata del governo, quella di non riconoscere dignità ad un settore cardine della nostra società” e prosegue
“Non sappiamo se corrispondono a verità le indiscrezioni di stampa che vogliono il Ministro Fioramonti prossimo dimissionario, ma siamo certi che che nelle prossime ore saranno migliaia di persone a chiederle” conclude il senatore di FdI.

Decreto scuola è definitivo, Senato ha votato SI’. [Il TESTO, tutti i provvedimenti]

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!