Decreto scuola e concorso straordinario secondaria: considerare anche 2019/20. Emendamento Lega

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Decreto scuola: Pittoni responsabile scuola Lega e Presidente della VII Commissione Cultura propone l’emendamento per considerare valido il servizio dell’anno scolastico 2019/20 ai fini dell’accesso. 

Validità dell’anno scolastico in corso e modifica dell’arco temporale del servizio ai fini dell’ammissione (emendamento all’art. 1).

<<All’art. 1, comma 5, lettera a) l’espressione “2011/2012” è sostituita dall’espressione “2008/2009” e dopo le parole “legge 3 maggio 1999, n. 124” è aggiunto il seguente periodo: “Al fine del computo del suddetto requisito si considera utile l’anno scolastico in corso alla data di pubblicazione del presente decreto purché il servizio sia prestato in forza di contratto a tempo determinato con nomina fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche. In tal caso i candidati sono ammessi con riserva alla procedura concorsuale. Con decreto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca sono fissate le modalità per lo scioglimento della riserva all’atto del completamento del servizio.”>>

«Limitare la validità del servizio facendola decorrere solo dall’anno 2011/2012 – spiega il senatore Mario Pittoni, presidente della commissione Cultura a palazzo Madama e responsabile Istruzione della Lega -, non ha alcun fondamento né logico né tecnico giuridico, dal momento che le classi di concorso e i relativi titoli d’accesso sono rimasti immutati dal 1998 al 2016 e la riforma degli ordinamenti scolastici della scuola secondaria è andata a regime solo nell’anno scolastico 2014/2015.

È più opportuno il riferimento iniziale all’anno scolastico 2008/2009, a decorrere dal quale si è verificato il buco nel sistema formativo abilitante con la sospensione delle Scuole di Specializzazione per l’Insegnamento nella scuola Secondaria.

Inoltre, molti docenti precari di lunga data rischiano di rimanere esclusi dal concorso straordinario poiché, pur insegnando da parecchi anni come supplenti temporanei, hanno maturato al 31 agosto 2019 solo due anni interi di servizio e hanno poi ottenuto con decorrenza 1° settembre 2019 la nomina annuale per l’anno scolastico 2019/2020. L’emendamento – conclude Pittoni – vuole evitare in particolare che restino escluse dalla legge proprio le professionalità oggi attive sul campo».

Altri emendamenti Lega

Decreto scuola: PAS specializzazione sostegno.

Decreto scuola, Pittoni (Lega): ecco emendamento per il PAS. Requisiti di accesso

Pittoni (Lega): decreto scuola, pronti emendamenti per concorso straordinario bis, PAS, accantonamento posti Quota 100

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione