Decreto scuola, ci sono 9.000 assunzioni docenti su posti Quota 100. A chi andranno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Decreto scuola: previsto il recupero di 9.000 posti liberate dai pensionamenti Quota 100 dello scorso anno scolastico.

“Recuperiamo oltre 9.000 cattedre dai pensionamenti avvenuti con quota 100, cosa che ho fortemente voluto, dando ancora più insegnanti stabili al sistema. Sono cattedre che andranno a chi ne aveva diritto: docenti che si trovano nelle graduatorie a esaurimento, vincitori e idonei di concorso.”

Queste le parole dell’On. Azzolina dopo l’approvazione alla Camera del Decreto Scuola, che dovrà adesso affrontare il passaggio al Senato prima della trasformazione in Legge entro il 29 dicembre 2019.

I 9.000 posti però probabilmente  non avranno decorrenza giuridica retroattiva, come prevedeva inizialmente l’emendamento.

Su questo punto infatti si  è espressa negativamente la Commissione Bilancio.

Con maggiore probabilità la norma è sì entrata nel Decreto Scuola ma i posti andranno distribuiti alle assunzioni dell’a.s. 2020/21.

Si rimane in attesa di capire come la misura sarà declinata nel concreto.

IN ogni caso, si tratta di posti recuperati e questa per i docenti precari è senz’altro una buona notizia.

Decreto scuola approvato alla Camera: concorso, precariato, Ata, dsga, IRC, bonus merito, ed civica, dirigenti e molto altro

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione