Decreto scuola, approvato. Lattanzio (M5S): maggioranza è compatta

“Anche il Senato vota sì al decreto Istruzione: stiamo scrivendo un nuovo capitolo di storia per le nostre scuole e per l’intero sistema di formazione, dove il precariato non è più la ‘normalità’ ma un’anomalia in via di risanamento, e dove la qualità della didattica e l’interesse dello studente sono sempre messi al centro”. Così Paolo Lattanzio, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura a Montecitorio.
“Quelle contenute nel decreto sono misure concrete, soluzioni di medio e lungo periodo come non se ne vedevano da anni”, sottolinea Lattanzio: “tra queste, 48.000 assunzioni di docenti tra precari storici e neolaureati, a tempo indeterminato; procedure semplificate per stabilizzare 11.000 collaboratori scolastici; scuolabus gratis per le famiglie in difficoltà economiche”.
“Con l’approvazione definitiva di questo provvedimento si conferma anche il valore e l’efficacia del lavoro svolto con tutte le forze politiche di maggioranza e, dunque, la solidità e la compattezza di questa compagine governativa. Dialogo, confronto positivo e condivisione del lavoro, come sperimentato con il decreto Istruzione, rafforzano l’operato del Governo: è solo in questo modo che possiamo dare risposte vere al Paese e contrastare le destre”, conclude Lattanzio.

Decreto scuola è definitivo, Senato ha votato SI’. [Il TESTO, tutti i provvedimenti]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia