Decreto Salvaprecari, Miur e sindacati non trovano accordo. Prossimo incontro oggi 1° ottobre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Decreto scuola, salvaprecari: terzo incontro tra Miur e sindacati si conclude ancora con un nulla di fatto.

Cosa chiedono i sindacati

I sindacati FLCGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA hanno comunicato richieste ben precise:

  • previsione di un concorso straordinario abilitante per il personale docente con almeno tre annualità di servizio a tempo determinato nella scuola secondaria statale
  • attivazione di percorsi abilitanti speciali, destinati prioritariamente al personale precario, per docenti con differenti tipologie di requisiti
    proroga delle misure contenute nel decreto cd “dignità” per i docenti con diploma magistrale, al fine di assicurare la continuità didattica nell’a.s. 2019/20
  • previsione di specifiche modalità di accesso al ruolo di DSGA per gli assistenti amministrativi facenti funzione

I punti di disaccordo

Se sul concorso ordinario e straordinario non dovrebbero esserci problemi, le difficoltà sorgono invece per numerosi altri provvedimenti, a partire dal PAS per passare alla proroga dei contratti per i diplomati magistrale, alle modalità di reclutamento per i facenti funzione DSGA.

L’intenzione del Ministro è quella di portare il decreto scuola in approvazione al Consiglio dei Ministri del prossimo giovedì, per cui l’incontro di oggi sarà particolarmente importante per capire  se potrà esserci un accordo su punti comuni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione