200mila nuovi tablet e oltre 100mila connessioni nel decreto Ristori pubblicato in Gazzetta Ufficiale: ecco cosa è previsto per la scuola. TESTO DEFINITIVO [PDF]

Stampa

Il Decreto Legge Ristori entra in vigore dopo la firma del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e la sua pubblicazione.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 28 ottobre 2020 – Edizione straordinaria è stato pubblicato il Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 recante “Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse epidemiologica da Covid-19”.

Il Decreto costituito da 35 articoli contenuti nei seguenti Titoli:

  • Titolo I (artt. 1-10) – Sostegno alle imprese e all’economia
  • Titolo II (artt. 11-17) – Disposizioni in materia di lavoro
  • Titolo III (artt. 18-33) – Misure in materia di salute e sicurezza e altre disposizioni urgenti
  • Titolo IV (artt. 34-35) – Disposizioni finali

Nel ‘Decreto Ristori’ sono stati stanziati ulteriori 85 milioni di euro per la didattica digitale integrata, che permetteranno l’acquisto di dispositivi portatili e strumenti per le connessioni.

Le risorse sono destinate per l’acquisto di dispositivi e strumenti digitali per la fruizione delle attività di didattica digitale integrata da concedere in comodato d’uso per gli studenti meno abbienti.

Il nuovo stanziamento approvato in Consiglio dei Ministri, secondo i calcoli effettuati dal Ministero dell’Istruzione sulla base degli esiti dei precedenti finanziamenti, consentirà di acquistare a stretto giro oltre 200mila nuovi dispositivi e oltre 100mila connessioni.

SCARICA DECRETO [PDF]

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia